Sardinia, la previsione di Melis per il Fucsia: "Vincerà chi sfrutterà al meglio le palle inattive"

Digerire una sconfitta in un derby è un processo che va affrontato nel minor tempo possibile, per trasformare l'amarezza in determinazione. E a quanto pare il Sardinia questo processo se lo è già lasciato pienamente alle spalle, perché, come ci ha raccontato il tecnico rossoblù Gianni Melis, la formazione cagliaritana ha dimenticato la sconfitta di sabato scorso con il Città di Sestu e si è allenata al massimo in settimana per arrivare nella migliore delle condizioni all'imminente sabato di futsal.


- Mister Melis, come arriva la vostra squadra alla sfida con il Fucsia Nizza, specie sul piano psicologico se consideriamo la sconfitta nel derby con il Città di Sestu? 


"Come sempre concentrati. In settimana abbiamo lavorato bene e i ragazzi ci credono. Noi andremo a Nizza a giocarci la partita a viso aperto, cercando di far valere il nostro valore tecnico".


- Che tipo di partita si aspetta di vedere? 


"Il campo è piccolo, dunque ci sarà pressione da ambedue le parti. Vincerà chi sfrutterà al meglio le palle inattive perché in campi così piccoli sono fondamentali".


- Voi come cercherete di impostare il match?


"Noi come sempre saremo aggressivi; la velocità è una nostra caratteristica.  Speriamo di essere concentrati in zona gol perché ultimamente sbagliamo troppo e questo poi determina il risultato finale. Comunque, come dico sempre, alla fine che vinca il migliore".


l.m.