breaking news

22/06/2021 14:33

Sensation Profumerie, domani c’è il Castellana. Piscioneri: “Avversario tosto, ma ci proveremo”

Domani si alza il sipario sul triangolare degli spareggi interregionali della Serie C1 e che vedrà coinvolte la Sensation Profumerie, il Castellana e poi la vincente della finale siciliana (prevista oggi alle 18) tra San Vito Lo Capo e Meriense.

La prima gara si gioca a Putignano, con il Castellana che ospita i calabresi della Sensation Profumerie di mister Cosimo Piscioneri. Il quintetto ionico pur non perdendo in finale contro la Soccer Montalto, non è riuscita a centrare il salto di categoria, ma ci proverà adesso.

Mister, hai avuto modo già di vedere l’avversario? Che squadra ti aspetti di trovare?

“Si, ho visto modo di vedere il Castellana, squadra a mio avviso già di una categoria superiore. Ho avuto modo di vedere tutto il campionato pugliese e penso che sia un campionato degno delle migliori C1 italiane. Campionato che si gioca con tempo effettivo e squadre organizzatissime…”.

E cosa ti aspetti invece dalla tua squadra?

“I ragazzi che scenderanno in campo sono sicuro che daranno il loro massimo per giocarsi questa possibilità e confermare il grande percorso fatto fino ad ora, al tempo stesso mi dispiace non avere a disposizione tutto il roster, ma sono felice che questa squadra e questi ragazzi abbiano la possibilità di misurarsi con grandi squadre e mettersi in mostra. Questa esperienza dovrà servire ai più giovani, così da mettere un tassello importante nel loro bagaglio sportivo e portarli sulla crescita tanto voluta dalla società”.

Due promozioni su tre, per una Sensation che non vuole smettere di rincorrere un traguardo che ha dimostrato di meritare…

“Sicuramente non ci tireremo indietro in questi spareggi, ma sono ben consapevole che la partita contro la Soccer Montalto era l’occasione giusta per concretizzare e scrivere un grande finale ad una grande favola. Come sappiamo tutti non è stato così, ma non vedo l’ora di vedere questi ragazzi misurarsi con calcettisti e realtà veramente di grande livello”.

Il tecnico conclude.

“Personalmente mi sento di ringraziare la società, nella figura del presidente Alì Giuseppe, per averci messo anima e corpo fino alla fine e, nelle mille difficoltà, averci dato la possibilità di poterci giocare questo interregionale”.