breaking news

12/05/2021 18:20

Signor Prestito cuore e carattere: Italservice rimontata e battuta. Santos porta il CMB a gara-3

Un successo fortemente voluto, un successo che evidenzia la forza del gruppo e la sagacia del suo allenatore. Il Signor Prestito CMB Matera si regala una vittoria importante sotto tanti punti di vista: quello storico (i lucani non avevano mai superato i campioni d’Italia!), ma anche e soprattutto in quello legato ai play-off scudetto edizione 2020-2021. La squadra di Nitti riapre i giochi, timbra con Santos il gol del 5-4 a 59’’ secondi dalla sirena conclusiva, al termine di un match che di emozioni ne ha regalate davvero tante. Ramon e Santos impattano dopo il doppio svantaggio del CMB d’inizio gara, Pulvirenti mette poi la freccia, ma in avvio di ripresa De Oliveira e Honorio, in un amen, riportano in vantaggio i biancorossi. È ancora Ramon a segnare, trovando il pareggio, poi ci pensa Santos a fare saltare di gioia i biancoazzurri del presidente Auletta.  

Padroni di casa senza Wilde, ospiti invece privi di Marcelinho e Cuzzolino. Su queste premesse, e sul 5-2 dell’andata, prosegue a Matera la caccia alle semifinali scudetto.  

LA CRONACA - Approccio da dimenticare per la squadra di Nitti. Dopo un paio di tiri di Canal alti sulla traversa, al 2’45” l’Italservice passa grazie all’autorete di Neto che nel tentativo di anticipare De Oliveira sulla rimessa laterale di Jefferson mette la palla alle spalle di Weber. Il CMB sembra non riuscire ad entrare in partita: al 4’07” Santos si gira ma Miarelli blocca sicuro, sull’azione successiva il portiere azzurro si oppone ad una conclusione in corsa di Cesaroni, ma pochi attimi prima del 6’ arriva il 2-0 rossiniano: Borruto ruba palla a Neto, serve Tonidandel che insacca sotto il “sette” con una botta di destro. E poco dopo potrebbe anche arrivare il 3-0: De Oliveira viene murato, la palla arriva a Salas che con un mancino velenoso la manda a fare la barba alla base del palo più lontano.


Il Signor Prestito esce gradualmente dal suo guscio e al 9’25” accorcia le distanze con Ramon che riapre la gara, spedendo la sfera alle spalle di Miarelli sul corner di Isi. Una vera scossa per i materani che in meno di cento secondi ribaltano la situazione: al 10’10” rimessa laterale ancora di Isi per Santos a centro area, tocco di destro alle spalle di Miarelli ed è il 2-2. L’Italservice reagisce e Weber deve deviare in angolo una botta di Salas dai dodici metri, quindi su nu corner di Canal tocco sotto misura di Borruto e palla fuori di un nulla. Sul fronte opposto Santos ci riprova ma Tonidandel spizza in angolo: dal corner del solito Isi, è Pulvirenti ad anticipare la difesa dell’Italservice e porta avanti il CMB all’11’44”.


Ancora un’occasione per il Signor Prestito al 14’17”: Pulvirenti soffia la sfera a Borruto, si presenta davanti a Miraelli che sventa di piede. Sempre Miarelli non si fa sorprendere sulla botta di prima intenzione di Well indirizzata sul primo palo. I pesaresi guadagnano campo: punizione di Jefferson, Weber salva in tuffo. A 3’ dalla fine  il Signor Prestito esaurisce il bonus, ma gli uomini di Nitti gestiscono con attenzione la restante parte del tempo e vanno al riposo meritatamente avanti per 3-2.


Passano settanta secondi dal ritorno in campo e l’Italservice impatta: azione personale di De Oliveira cha manda la palla a incocciare il palo prima di spegnersi nel sacco. 2’21’ e la squadra di Colini completa la sua rimonta, con il sinistro di Honorio che sorprende Weber, firmando così il 4-3 rossiniano. Nitti ordina a Weber di salire a sostegno dell’azione e al 7’ proprio Weber impegna Miarelli a una respinta in tuffo. Borruto prova a alleggerire all’8’ la pressione dei materani, il suo diagonale sfiora il palo opposto.


Immediata la risposta del Signor Prestito, bravo Miarelli su Well. Poi il gioco si ferma per qualche minuto, tra le proteste dei padroni di casa, per un colpo al volto subito da Pulvirenti che resta a terra dopo il contatto a palla lontana con Jefferson. Proprio Pulvirenti rientra in campo e salva sulla linea il tiro di Canal, Borruto di tacco spedisce sul fondo. Dall’altra parte la squadra di Nitti spinge a caccia del pareggio: Ramon centra il palo, mentre Weber tiene a galla i suoi ancora sul pericolosissimo Canal.

Serve un episodio per fare scoccare ulteriormente la scintilla del Signor Prestito e Ramon disegna una “pennellata” su punizione che non lascia scampo a Miarelli: è 4-4 pochi istanti dopo il 12’, ora il CMB ci crede, eccome! Squillo di Neto che ruba palla a Borruto e lascia partire il mancino, Miarelli si rifugia in corner. Il pareggio qualifica ancora l’Italservice Pesaro quando, a 3’ dalla fine, Nitti decide di giocarsi la carta del portiere di movimento, mettendo dentro Ramon. La scelta viene premiata e Santos, dalla banda sinistra, insacca. Mancano esattamente 59’’ alla conclusione, Colini prova il tutto per tutto, ma è Weber che su rilancio sfiora addirittura il 6-4.

Serie dunque in parità, serve la “bella” e, a questo punto, tutto può davvero succedere…  se ne riparlerà sabato a Pesaro.



SIGNOR PRESTITO CMB-MATERA – ITALSERVICE PESARO 5-4 (pt 3-2, andata 2-5) 
SIGNOR PRESTITO CMB MATERA: Weber, Garrido, Neto, Pulvirenti, Santos, Galliani, Well, Perrucci, Ramon, Arvonio, Cesaroni, Bizjak, Romagnoli, Strippoli. All. Nitti
ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Honorio, Canal, De Oliveira, Jefferson, Tonidandel, Ceccolini, Fortini, Salas, Borruto, Taborda, Del Grosso, Vesprini, Guennounna. All. Colini
ARBITRI: Cozza di Cosenza, Caracozzi di Foggia. Crono: De Candia di Molfetta.
MARCATORI: pt 2'45" autorete di Neto (IP), 5'54" Tonidandel (IP), 9'25" Ramon (SP), 10'10" Santos (SP), 11'44" Pulvirenti (SP), st 1'10" De Oliveira (IP), 2'21" Honorio (IP), 12'29'' Ramon (SP), 19'01'' Santos (SP).
NOTE: ammoniti Pulvirenti (SP), Jefferson (IP), Neto (SP), Canal (IP), Honorio (IP), Strippoli (SP)