Spettacolo, gol ed emozioni ma nessun vincitore: l'Atletico Cassano impatta sul campo della Futura

 Sembra definitivamente alle spalle il periodo nero per l’Atletico Cassano che, dopo oltre due mesi senza vittorie, sembra aver finalmente ritrovato la strada giusta per cercare di compiere quella che sembra un’impresa: centrare la salvezza. I “pellicani”, con il pareggio di ieri a Lazzaro, in Calabria, inanellano il quarto risultato utile consecutivo grazie a una spettacolare rimonta contro la Polisportiva Futura: la partita della 20ª giornata del Girone D di Serie A2 finisce 5-5.


Mister Recchia, che può contare su tutto il roster da qualche giornata, dopo i casi Covid, gli infortuni e le squalifiche, deve rinunciare al solo D’Ambrosio, fermato per una giornata dal giudice sportivo. I “pellicani” partono con il quintetto composto da Dibenedetto, Perri, Raid, Dani Garcia e Barbosa. Buono l’avvio dei biancocelesti che provano subito a mettere alle corde i calabresi e trovano il gol del vantaggio al 5’, grazie a un’iniziativa di Barbosa che mette palla in area dalla sinistra e, complice una sfortunata deviazione di un avversario, fa 1-0. I “pellicani” reggono per tutto il primo tempo alle folate offensive dei padroni di casa che, proprio allo scadere della prima frazione di gioco, riescono a pareggiare grazie a un’invenzione di Lucão al 19’ e, 30 secondi dopo, complice una disattenzione difensiva biancoceleste, a portarsi in vantaggio con Everton.


È proprio Everton, al 9’ della ripresa, ad allungare per la Polisportiva Futura, mentre Minella all’11’ e Zamboni, un minuto dopo, sembrano chiudere il match portando i padroni di casa sul 5-1, con l’Atletico Cassano ch subisce gli ultimi due gol mentre cerca di accorciare con il power play. Mister Recchia non demorde e lascia in campo Raid come portiere di movimento: i “pellicani” sono determinati e assediano la metà campo avversaria fino a trovare le reti del 5-2 con Perri al 13’ e del 5-3 con lo stesso Raid un minuto dopo. Ancora 30’’ e la partita è definitivamente riaperta grazie alla marcatura di Dani Garcia. Nel finale, a cinque secondi dal 19’, è Alemão Glaeser a trovare la rete del pareggio e, poco dopo, è sfortunato quando, davanti al portiere avversario, non riesce a indirizzare il pallone in rete per una vittoria che i “pellicani” avrebbero sicuramente meritato.

Un pareggio, il terzo nelle ultime quattro partite, che consente agli uomini di mister Recchia di prolungare la striscia positiva di risultati, ma che sicuramente non basta per allontanarsi dalla zona play out nella quale i “pellicani” restano invischiati con 17 punti, 6 dei quali conquistati nelle ultime quattro gare disputate. Certo, per raggiungere la salvezza servirà uno sforzo in più, ma aver invertito la tendenza di un campionato che sembrava stregato è un segnale decisamente positivo per Alemão Glaeser e compagni che sabato prossimo rispetteranno il turno di riposo e hanno ancora da recuperare la gara contro la Gear Siaz Piazza Armerina. Insomma, la strada è in salita, ma i “pellicani” sembrano aver trovato il sentiero giusto da seguire per restare aggrappati alla categoria che meritano.








Ufficio Stampa Atletico Cassano