Altamarca, passo falso a Merate. Koren ammette: "Non abbiamo approfittato di alcune belle occasioni"

I playoff per lo Sporting Altamarca non sono ancora una certezza. Pesa, infatti, il passo falso commesso dai trevigiani sabato scorso a Merate nella 24a giornata di Serie A2 Élite, con i padroni di casa dei Saints Pagnano che sono riusciti a imporsi per 6-1 sui ragazzi di mister Pagana impedendo a loro di sfruttare il pareggio del Pordenone col Petrarca per agganciare così i neroverdi al secondo posto. Intanto CDM, Elledì, Lecco e Leonardo, seppur a distanze diverse, incalzano lì dietro costringendo i biancoblù a non potersi più permettere errori. A parlarci meglio della debacle arrivata in terra lombarda è stato quindi il poderoso tuttofare dei veneti Zan Koren.

- Cosa non ha funzionato sabato scorso? 

“Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, su un campo ostico – esordisce lo sloveno -; loro hanno fatto una grande gara e noi non siamo mai riusciti ad entrare per bene in partita e fare il nostro solito gioco”.

- Credi che il risultato sia troppo severo per quello che avete fatto in campo? 

“Sì, alla fine il risultato così largo è un po’ esagerato; abbiamo avuto delle belle occasioni che avrebbero potuto cambiare un po’ la partita, ma non ne abbiamo approfittato. Il merito però va alla loro squadra per la grande prestazione”.

- Dopo la pausa, le ultime due sfide per blindare quanto meno l’accesso alla post-season…

“Le motivazioni le abbiamo, il nostro obiettivo è entrare nei playoff e arrivare più in alto possibile. Abbiamo due partite da giocare che sicuramente sono molto importanti per noi, per dare continuità a quello che abbiamo fatto finora”.


Lorenzo Miotto





Foto: Marco Priarollo