Sporting Altamarca, davvero una serata da dimenticare: la capolista fermata in casa dal Maniago

Ieri sera al Palamaser l’ultimo recupero dei match non giocati a causa dell'emergenza sanitaria che permetteranno poi di disputare l’ultima parte di campionato in piena regolarità,  per quasi tutte le formazioni.  A Maser è stato ospite il Maniago, ultimo con 0 punti, il peggior attacco e la peggior difesa del girone B. Mister Serandrei, privo di Rosso e Halimi per squalifica, convoca Ait Cheikh non al meglio che non prenderà parte al match.

Il primo squillo da parte dello Sporting con El Johari, ma Fabbrio para. Il Maniago passa incredibilmente al 4′ con capitan Kamencic che solo davanti a Miraglia realizza con un tocco sotto il gol dell'1-0. Lo Sporting subisce mentalmente il colpo, Rosset impegna ancora Miraglia, mentre è ancora El Johari a suonare la carica per i suoi senza successo. Al 7′ il palo per  Borsatti che sfiora il raddoppio; legno colpito poi da Oudach al’8′, il primo di molti. All’ 11′ il raddoppio ospite con Rosset che beffa la retroguardia trevigiana portando il Maniago sul 2-0. Al 13′ lo Sporting accorcia, su sviluppi di una punizione è Coppe a trovare la rete che accorcia le distanze.  Ancora Coppe poco dopo si divora la rete del pareggio sul secondo palo non inquadrando lo specchio. Sale in cattedra Baron che non trova fortuna nella sua conclusione, ma è proprio Baron a servire a El Johari la palla del 2-2 sul secondo palo: sedicesima rete per l’universale marocchino che riporta il match sui giusti binari: è 2-2.  Ancora Baron protagonista nel finale, realizza il momentaneo 3-2 . Quando tutti pensano a una partita in discesa ecco il Maniago che porta il match in parità ancora con capitan Kamencic: 3-3 all’intervallo.

Nella ripresa, lo Sporting inizia subito forte con il quinto di movimento Miraglia, tattica che verrà usata con costanza nella seconda frazione e Ouddach dopo pochi secondi colpisce la traversa a botta sicura, ma è Moras il più lesto di tutti che calcia a porta sguarnita trovando la rete del nuovo vantaggio ospite sul 4-3.  Lo Sporting chiude il Maniago nella propria area, le conclusioni di El Johari, Coppe e Malosso non trovano il pari; la manovra è lenta e non efficace come al solito, i padroni di casa cercano la via della rete e la trovano al 9′ con Ouddach che su azione di quinto di movimento infila Fabbro sul primo palo per il 4-4. La gioia del pari dura poco, Kovacic riporta subito in vantaggio i friulani con un presunto fallo su Miraglia non ravvisato dalla terna arbitrale.  Lo Sporiting continua il suo giro palla e sciupa occasioni importanti con Coppe e Baron. Ancora Baron al 15′ da speranza allo Sporting calciando di potenza sotto la traversa per il definitivo 5-5.  Nel finale ancora Sporting con la traversa di Ouddach ed il palo di El JOhari che non trovano fortuna in una serata che concede il primo punto in classifica al Maniago in casa della capolista che resta imbattuta, ma che regala due punti importanti ad un Chiuppano che vittorioso con il Pordenone sabato farà visita ai nostri ragazzi in un match che si presenta da solo, un match dal grande tasso tecnico per entrambe le squadre!




Ufficio Stampa Sporting Altamarca