Sporting Altamarca, inizia la volata finale. Mattiola: “In questa fase non sono ammessi errori”

Inizia ormai la volata finale, quattro partite prima della chiusura del campionato e per lo Sporting Altamarca è il momento di raccogliere i frutti di una stagione condotta sempre in vetta alla classifica. Gli ultimi passi per raggiungere la storica promozione in A2, ma non è ancora il momento di festeggiare e serve restare concentrati sull’obiettivo.

Edoardo Mattiola, portiere classe 2001, analizza la stagione della squadra di mister Serandrei.

“Ormai siamo al termine una bellissima stagione. A livello di squadra siamo molto motivati e carichi e queste ultime quattro partite sono per noi delle finali. Sicuramente cercheremo di dimostrarlo in campo con il nostro atteggiamento. Il gruppo è coeso e questo ci permette di dare il nostro meglio”.

Che partita ti aspetti in questo derby contro un Cornedo assetato di punti salvezza?

“Il Cornedo arriverà da noi con tanta voglia di vincere, non sottovalutiamo assolutamente nessuna squadra soprattutto in questa fase finale in cui sono vietati gli errori. Come già detto vediamo la partita di sabato come una finale e ci schiereremo di conseguenza”.

Il rapporto con Miraglia, siete voi i guardiani della porta dello Sporting…

“Con Gabriel credo di poter dire d’avere un rapporto bellissimo, gli devo tanto, mi ha insegnato molto in questi anni e si è sempre rivolto a me con uno spirito positivo e volenteroso di farmi crescere. È un onore per me essere al suo fianco, ma spero di rubargli il posto (ride ndr). In questa stagione sento di aver fatto grandi passi avanti e di essere maturato molto, mi sento in forma e ho tanta voglia di dimostrare le mie potenzialità”.

Che cosa vuol dire questa maglia per te?

“Allo Sporting mi sento come a casa. Ormai questa squadra è diventata per me una seconda famiglia. Tutti, dallo staff ai compagni, sono delle persone fantastiche e spero che il nostro cammino prosegua insieme a lungo. Sono orgoglioso di indossare questi colori”.

 

 

(Foto: Priarollo)