Sporting Altamarca, Miraglia punta sul fattore campo: ''Con l'Aosta ci affidiamo anche al pubblico''

Assimilata la sconfitta per 2-1 incassata all'esordio stagionale sul campo del Lecco, lo Sporting Altamarca è carico per debuttare nella sua seconda stagione in A2 davanti al proprio pubblico. I trevigiani infatti accoglieranno domani al PalaMaser l'Aosta, che come i biancoblù è ancora a secco di punti, dopo la sconfitta casalinga con la Leonardo. Non sarà una partita semplice per nessuna delle due formazioni e la sensazione che possa essere un incontro equilibrato ce la conferma l'estremo difensore dello Sporting, Gabriel Miraglia, che quest'anno, insieme ad altri giocatori di esperienza come Alemao e Rosso, è chiamato a guidare un gruppo giovane e rinnovato. 


- Quali sono le tue sensazioni in vista del match con l'Aosta? 


"Sabato mi aspetto una partita molto equilibrata e combattuta. Loro, così come noi, sono una squadra molto giovane che è tutt’ora in fase di costruzione. A noi mancano alcuni giocatori molto importanti, ma ci affideremo anche al nostro pubblico, utilizzando il fattore campo per ottenere i primi tre punti in campionato". 


- Quali pensi debbano essere i reali obiettivi della squadra per questa stagione? 


"Noi abbiamo ringiovanito tanto la rosa e cambiato gran parte dello staff tecnico. Quindi dobbiamo partite dall’obiettivo più basilare: la salvezza".


l.m.