Sporting Hornets, via al girone di ritorno. Mirko Medici: ''Occhio all'Eur Massimo, ma siamo pronti"

In casa Sporting Hornets c'è la volontà di difendere il primo posto in classifica. Dopo la sosta i gialloneri si preparano a tornare in campo, domani, per sfidare l'Eur Massimo. Sarà la prima di un girone di ritorno che si prospetta molto duro, tanto che già nelle scorse settimane il vice allenatore Macciocca aveva voluto lanciare un messaggio chiaro: "Tutti vorranno provare a battere la capolista, ma ci faremo trovare preparati" aveva detto ai nostri microfoni. Inevitabile, perché molte delle squadre che ambiscono a togliere dal trono gli Hornets hanno provato a muovere le pedine sul mercato e "mischiare le carte". Un fattore potrebbe essere rappresentato dall'esperienza, quella di elementi come Mirko Medici.

"Per alcuni giorni abbiamo lavorato in condizioni precarie - racconta il capitano - ma adesso siamo tornati al completo e pronti per affrontare la partita di domani al massimo delle nostre forze. Sabato affrontiamo una delle squadre migliori del girone, quindi ci aspetta una partita insidiosa. Come ogni sabato, però, giocheremo al meglio delle nostre possibilità per portare a casa la vittoria".

Sono 11 i punti in classifica dell'Eur Massimo, dieci in meno proprio della capolista Hornets. Un gap importante, soprattutto in un campionato così corto, ma una vittoria potrebbe ridisegnare nuovamente gli equilibri.

"Fino ad oggi abbiamo condotto un campionato molto buono - dice Medici - e direi che la classifica rispetta quello che abbiamo messo in campo in ogni partita. Unico rammarico che abbiamo è il pareggio contro la Domus Chia, attualmente ultima, ma un mezzo passo falso ci può stare. Siamo consapevoli della nostra forza e vogliamo mantenere questo primato fino alla fine".