breaking news
  • 14/05/2021 22:44 Serie A2 Femminile, playout girone C: Spartak Caserta-FB5 il 23 maggio, gara-2 il 6 giugno
  • 14/05/2021 22:43 Serie A, le nuove date dei playout: Aniene-Mantova sabato 22 maggio, ritorno il 29
  • 14/05/2021 22:39 Piemonte, Serie C1: Avis Isola-Top Five 5-1 nell'anticipo della 7ª giornata di andata
  • 13/05/2021 22:44 Puglia, Serie C1: nel recupero della seconda giornata Futsal Noci-Brindisi 4-1

19/02/2021 17:12

Tutto in quattro giorni: il Milano si gioca la Coppa Italia nella doppia sfida con il Nervesa

Una cosa che sicuramente non manca al Milano è il carattere, perchè rimontare un passivo importante al Città di Massa (1-4 dopo una manciata di minuti del secondo tempo), ribaltare il punteggio e sfiorare la vittoria penso che meriti un riconoscimento all'atteggiamento dei giocatori e un encomio per come hanno condotto in porto comunque quel risultato positivo. Condivide la nostra analisi mister Daniele Sau?


“A questa squadra il carattere non è mai mancato, proprio per questo motivo mi sono arrabbiato per il brutto primo tempo contro il Massa. Poi nella ripresa abbiamo cambiato atteggiamento tornando ad esaltare le nostre caratteristiche, pur non giocando tecnicamente una partita eccelsa, su questo dobbiamo tornare a fare meglio di come abbiamo fatto martedì. C’è da dire che comunque abbiamo incontrato una squadra forte e che gioca bene come il Massa”.


- La classifica vi permette ancora di sperare nella conquista del secondo posto che può valere la Coppa Italia. Obiettivo che si può raggiungere oppure pensi di essere più realista e di concentrarti sul percorso da affrontare per puntare al traguardo di fine stagione? Saranno almeno i playoff?


“Ci siamo accorti giovedì di essere ancora in corsa per la Coppa Italia, con la confusione creata dai numerosi rinvii di inizio campionato non abbiamo mai guardato la classifica. Con la perdita di Silveira, e con le numerosissime assenze, tra squalifiche e infortuni che abbiamo avuto, abbiamo pensato a mettere al sicuro la salvezza. Su Coppa Italia e playoff il ragionamento è semplice: giochiamo una partita alla volta e poi vediamo cosa succede”.


- In questo contesto che valore dai alla sfida di domani con il Nervesa? E ripensando alla Coppa Italia, mercoledì come andrai a giocarti le tue chances in Veneto considerando che proprio quello di Montebelluna può essere il bivio decisivo per la qualificazione?


“Il Nervesa è una squadra che già a inizio stagione avevo messo tra le favorite per la vittoria del campionato, ha alcuni grandi giocatori, seppur non più giovanissimi. È una partita difficilissima, Sarà strano giocare andata e ritorno in quattro giorni, ma quest’anno va così e quindi ci adeguiamo. Pensiamo prima alla partita di sabato, e poi ci concentreremo per quella di martedì”.


Out Silveira, contro l’Atletico tornerà a fermarsi nuovamente Marco Peverini, mentre rientreranno dalle squalifiche Ferri e Casagrande.







Foto: Marco Dughetti