Un'Italservice Pesaro ridisegnata combatte ma cade al PalaNeolù. Nota positiva l'esordio di Frontino

Sabato di Pasqua da dimenticare per l’Italservice Pesaro. A Mantova, sul campo della Saviatesta, il quintetto di Fausto Scarpitti è stato sconfitto 8-4. Un risultato che si è allargato nel finale, con gli attacchi disperati dei biancorossi a caccia della rimonta col portiere di movimento. Ma si è arrivati a questa situazione perché Pesaro – forzatamente privo di Murilo Schiochet, Miguelin, Pires e Mohabz e con Barichello out durante la gara – ha dovuto rincorrere i biancorossi lombardi sin dalle prima fasi del match.

LA CRONACA – L’equilibrio viene rotto al 7′ coni locali che rubano palla al Pesaro in impostazione e purgano con Baroni. Risponde Barichello che finalizza al meglio un contropiede. Il pari dura poco, perché Cabeca nel giro di 80 secondi si inventa due reti da pivot puro e lancia il quintetto di Milella sul 3-1. Tonidandel con una gran giocata sulla sinistra accorcia al 18′, ma un minuto dopo ancora Cabeca fa male all’Italservice siglando il 4-2 di primo tempo.

Pesaro deve rincorrere. Per 9 minuti nella ripresa tante occasioni ma nessun gol, da ambo le parti. Ci si mette anche la sfortuna, perché Barichello scivola sulla fascia ed è costretto ad uscire per un infortunio muscolare. Poi Vavà al 10′ trova il 4-3 della speranza con una deviazione sottoporta al termine di una bellissima azione dell’Italservice. Pochi secondi dopo, però, ancora Cabeca – poker per lui, scatenato – aggiorna il 5-3. La rincorsa continua, spinge Pesaro al limite. La generosità dell’Italservice non basta, Mantova colpisce in contropiede con Jesulito che sigla il 6-3. Dentro il portiere di movimento, ma la mossa porta a due reti locali (ancora Jesulito e Salas) e una del Pesaro (Caruso). Finisce 8-4, con tanta amarezza e l’unica piccola gioia di aver lanciato in campo, per la sua straordinaria prima volta, il giovanissimo Fabio Frontino, classe 2006. Bravo Fabio, avanti così!

CIAO VINCENZO! – Prima della gara è stato osservato un minuto di raccoglimento per ricordare Vincenzo D’Avino, da tanti anni sempre in prima fila per raccontare il Calcio a 5 con articoli, social, video e foto. Un innamorato di questo sport che tutti noi dell’Italservice Pesaro abbiamo avuto il piacere di conoscere. La tragica notizia della sua scomparsa improvvisa ci ha lasciati attoniti e feriti, senza fiato. Ciao Vincenzo, ora racconta il futsal a tutti anche lassù! Da tutta l’Italservice Pesaro inviamo alla famiglia ed ai suoi cari le nostre più sentite condoglianze.


SAVIATESTA MANTOVA-ITALSERVICE PESARO 8-4 (pt 4-2)

SAVIATESTA MANTOVA: Ricordi, Donadoni, Jesulito, Mascherona, Cabeça, Baroni, Misael, Salas, Bernini, Laou, Donin, Ninz. All. Milella

ITALSERVICE PESARO: Putano, Luberto, Mariani, Tonidandel, Vavà, Belloni, Juan Fran, André Ferreira, Caruso, Frontino, D'Ambrosio, Barichello. All. Scarpitti

ARBITRI: Iannuzzi di Roma 1, Desogus di Cagliari. CRONO: De Ninno di Varese

MARCATORI: pt 6'42" Baroni (SM), 8'38" Barichello (IP), 8'52" Cabeça (SM), 10'00" Cabeça (SM), 17'36" Tonidandel (IP), 18'55" Cabeça (SM); st 9'15" Vavà (IP), 9'26" Cabeça (SM), 11'35" e 13'29" Jesulito (SM), 16'35" Salas (SM), 18'00" Caruso (IP)

NOTE: ammoniti Jesulito (SM), Belloni (IP), Tonidandel (IP)


Ufficio stampa Italservice Pesaro