breaking news
  • 03/07/2022 12:30 #Serie B, Nicola Masiello è stato riconfermato sulla panchina del Senise

23/03/2022 00:00

Un Pavia perfetto vola ai quarti: Castellamonte annichilito (9-1), Rovati e Droschi “coppia-gol”

Un solo risultato poteva consentire al Pavia di accedere ai quarti di finale della fase nazionale della Coppa Italia di Serie C1; ne bastavano invece due (vittoria e pareggio) per il Castellamonte. Le squadre, vittoriose in Lombardia e Piemonte, arrivavano a questa terza giornata del Triangolare C dopo i larghi successi contro la Spotornese. E la gara disputata questa sera ha visto un dominio totale ed assoluto del Pavia che, sul parquet amico, ha letteralmente annichilito il Castellamonte che nulla ha potuto. Biancorossi, in particolare, guidati dalla coppia-gol composta da Rovati e Droschi, letteralmente scatenati e autori di una tripletta a testa. In rete, a completare l'opera, anche Magnini, Tricarico e Fazzini per un 9-1 che si commenta ampiamente da solo.   

PRIMO TEMPO – Gara a senso unico, con un Pavia tambureggiante in attacco ed un Castellamonte povero di idee e spesso anche troppo nervoso. Bastano cinquanta secondi a Rovati per superare Meraviglia e mettere il match in discesa per i suoi. Il portiere del Castellamonte è chiamato agli straordinari fin da subito e deve arrendersi di nuovo, a 8’37’’, quando Magnini trova la giusta traiettoria sul primo palo, trovando il bersaglio grosso dopo almeno altre quattro occasioni nitide create in precedenza dai padroni di casa. Al 10’ si affacciano i piemontesi in avanti, ma Pereira fallisce il gol del possibile 2-1. Al contrario, a 12’56’’, Droschi non fallisce la chance che porta i biancorossi sul 3-0. A 6’17’’ la reazione di Pereira lascia i suoi in inferiorità numerica; gara che resta bloccata per parecchi minuti prima di riprendere con il Pavia che approfitta dell’uomo in più e Tricarico, tra i più ispirati, insacca da due passi il 4-0.  

Timida reazione del Castellamonte, bravo Minneci a farsi trovare puntuale sul secondo palo per il 4-1 che riaccende le speranze bianconere e gli stessi uomini di Gotta sfioreranno poco dopo il 4-2. Dall’altra parte Rovati manda di poco sul fondo, giusto un attimo prima di timbrare la sua doppietta della prima frazione che a 15’51’’ vale il 5-1. Pavia che non toglie il piede dall’acceleratore e nel finale guadagna anche un calcio di rigore (atterramento di Meraviglia su Rovati) e dal dischetto Droschi non sbaglia. Poco prima della trasformazione, espulso dalla panchina del Castellamonte, per proteste, Cardamone. All’intervallo è netto dominio del Pavia che va al riposo sul 6-1.

SECONDO TEMPO – La seconda frazione di gioco ha davvero poco da raccontare. Pavia che continua il suo gioco d’attacco, peraltro ora con la mente più libera da pressioni, e che riesce a gestire agevolmente il largo vantaggio. Anzi, Rovati al 5’ centra la sua tripletta, poi Droschi, a 8’05’’ lo imita, rendendo ancora più corposo il parziale. Cinquanta secondi dopo Fazzini, con la deviazione di un difensore, porta a nove le reti per la squadra di mister Giola. Da lì in poi è pura accademia. Pavia che gioca col cronometro e da’ l’impressione di non voler ulteriormente dilagare. Castellamonte che ci prova fino all’ultimo, ma quando anche il tiro da due passi, a porta vuota di Celeste non entra, si capisce bene che per i piemontesi è stata una serata storta dal primo all’ultimo istante.

Finisce con il trionfo del Pavia per 9-1 che attende di conoscere domani il suo avversario dei quarti di finale, vale a dire uno tra Grifoni Spello e Mattagnanese (all’andata vittoria degli umbri, in Toscana, di misura per 3-2).  

PAVIA-CASTELLAMONTE 9-1 (pt 6-1)
PAVIA: Filippi, Cimmino, Colombara, Cavalli, Rovati, Kuster, Droschi, Tricarico, Fazzini, Rascon, Procino, Magnini. All. Giola.
CASTELLAMONTE: Meraviglia, Berardelli, Lazarini, Khanani, Cardamone, Pezzetti, Fancello, Raviglione, Luan Maza, Celeste, Balducci, Pereira, Minneci. All.: Gotta
ARBITRI: Schirone di Barletta e De Giorgi di Modena, crono: Luciano di Lomellina
MARCATORI: pt 0'50" Rovati (P), 8'37" Magnini (P), 12'56" Droschi (P), 14'17" Tricarico (P), 15'11" Minneci (C), 15'51" Rovati (P), 18'39" Droschi (rigore, P), st 5' Rovati (P), 8'05" Droschi (P), 8'58" Fazzini (P)
NOTE: ammoniti Columbara (P), Meraviglia (C), Pezzetti (C), Rascon (P). Espulso Pereira (C) per fallo di reazione, Cardamone (C) dalla panchina
 

cant