Un sabato di fuoco attende la Gisinti Pistoia, domani c'è il Lucrezia. Lami: "Partita determinante"

Si prospetta un sabato di fuoco al Palasport di Fucecchio. Domani, 9 gennaio, il Pistoia ospiterà la Buldog Lucrezia, match valido per l'undicesima giornata del Girone C di Serie A2,  con l'unico imperativo di tornare a vincere nonostante le assenze per squalifica. Contro i marchigiani, infatti, mancheranno Keko (che deve scontare la seconda ed ultima giornata di stop), capitan Galindo e Montorzi. Ma troppa è l'importanza di tornare a muovere la classifica, cosa che manca, di fatto, dalla vittoria contro il  Capurso (a causa della revoca del successo contro la Tenax Castelfidardo della 7ª giornata). 

Questa contro la Buldog sarà la prima tappa di un mini tour de force, tutto al Palasport di Fucecchio, che vedrà di nuovo impegnata la truppa di mister Lami martedì 12 contro Manfredonia e sabato 16 gennaio contro il Cus Molise, per la prima partita della fase di ritorno. Per quanto riguarda gli avversari di domani, i gialloblù si trovano al sesto posto della graduatoria con 7 punti conquistati in sei giornate e sono reduci dal pesante ko interno, per 0-6 contro la capolista Manfredonia. 

Nemmeno mister Lami, per l'appunto, nasconde l'importanza della sfida contro la Buldog Lucrezia.

"C'è da mettersi in cerchio perché la partita di sabato è determinante e non avremo tre giocatori. Poi ci sarà Manfredonia martedì prossimo - spiega. - C'è da leccarsi le ferite e fare di tutto per vincere la partita contro la Buldog. È una squadra fastidiosa perché cercano di distruggere qualunque cosa tu proponga. Ma credo che questa, nonostante le defezioni, sarà una sfida alla portata". 

Nelle ultime uscite, la Gisinti ha raccolto meno di quanto abbia proposto, anche contro avversarie di caratura come la Tombesi Ortona e la Vis Gubbio. L'allenatore arancione ne spiega le ragioni.

"Ciò che ci fa la differenza sono la mentalità e l'atteggiamento - evidenzia Lami. - Siamo sempre stati costretti a recuperare situazioni dovute a cali di tensione: a Giovinazzo perdevamo 3-0 a fine primo tempo e a Gubbio eravamo momentaneamente riusciti a pareggiare 4-4 dopo uno svantaggio abbastanza pesante. Il fatto è che, nel calcio a 5, se prendi meno di tre gol, al 99% vinci la partita. Per quanto riguarda sabato scorso, bisogna poi ringraziare il portiere Giorgi perché ha fatto almeno tre parate determinanti", conclude Lami.  Arbitrano l'incontro Andrea Antonio Basile (Torino) e Sara Lucia (Aosta). Cronometrista Vito Coviello (Pisa). Fischio d'inizio ore 15.

Ufficio Stampa Gisinti Pistoia