Urbani prenota i tre punti con la Dozzese: ''La sconfitta con la Tiemme non l'abbiamo digerita!''

Dimenticare l'esordio con la Tiemme e obiettivo fisso per la trasferta in casa della Dozzese. Settimana intensa quella trascorsa dall'Isola5 che domani alle 15 farà tappa in terra bolognese per la seconda giornata del torneo interregionale di C1. A parlare della sfida di domani il portierone Loris Urbani, ancora arrabbiato per il ko dell'esordio e deciso a vendere cara la pelle per tenere salva la sua porta.


"L'esordio ci lascia ancora molto rammarico e tanta delusione ma dobbiamo voltare pagina e pensare alla sfida di domani senza tanto condizionarci la testa. Ci aspettavamo una partita intensa e abbiamo dimostrato sul campo di aver fatto bene ma non è bastato per tenere a casa i tre punti. Per il gioco espresso avremmo meritato di più, ma non siamo riusciti a vincere contro una Tiemme forte a cui mancavano due pedine importanti come Caputo e Gastaldello. Dobbiamo migliorare in fase difensiva per tenere alta la concentrazione ed essere più cinici in attacco".


E ora sotto con la Dozzese, altra pretendente ai piani alti.


"Due deluse dell'esordio con ambizioni importanti che faranno di tutto per vincere. La Dozzese è altra squadra dotata di giocatori di categoria superiore, su tutti Castagna e Revert Cortes che potrebbero ancora giocare in Serie A. Squadra che conosciamo per la fama dei suoi giocatori e anche loro come noi saranno molto affamati. Vincerà chi sbaglierà di meno, noi abbiamo tanta fame".


Campionato corto dove il minimo errore può costare caro.


"Il nostro primo obiettivo è quello di entrare tra le prime quattro di questo mini campionato e giocarci tutto alle final four, non ci nascondiamo e lavoriamo per questo, poi sarà il campo a dire se abbiamo fatto bene o meno. La formula di questo torneo è qualcosa di strano dove tutto è cambiato, noi compresi abbiamo avuto arrivi di nuovi giocatori il giorno prima dell'esordio. Quel che conta è che proveremo fino all'ultimo ad inseguire la Serie B".


Ufficio Stampa






Foto: Claudio Gonzati