breaking news
  • 01/12/2021 22:13 Serie B girone F: nel posticipo della 7ª giornata di andata Alma Salerno-AMB Frosinone 4-3

25/11/2021 11:52

Viagrande, il bilancio di Scandura: ''Essere definiti come sorpresa del campionato ci fa piacere''

E’ un bilancio decisamente positivo quello del Viagrande C5 in questa prima parte di stagione 2021/22. Terzo posto in classifica nel girone B del campionato di serie C1, con il ruolo da matricola in una categoria mai disputata dal club del presidente Mario Costanzo.


-Diciassette punti in graduatoria, sintesi di cinque vittorie, due pareggi e due sconfitte, 35 gol fatti e 30 subiti, costituiscono gli ottimi riferimenti numerici e con un passaggio di Coppa Italia che potrebbe arrivare sabato nel decisivo match in trasferta con la Domenico Savio Messina.


“Si, in questa prima parte di stagione abbiamo fatto molto bene, spiega il coach del Viagrande C5 Seby Scandura. Lo scotto di una categoria importante e difficile era inevitabile pagarlo in qualche partita, ma sostanzialmente mi ritengo soddisfatto del rendimento della squadra, che preciso, è giovane, con l’esperienza che sta man mano maturando”.


- Coach Scandura, siete giunti in serie C1 da matricola, ma questo Viagrande C5 si può annoverare fra le sorprese del campionato?


“In sinergia con la società abbiamo allestito un roster proseguendo in quella linea di continuità intrapresa già da qualche anno, fin dal mio arrivo nel 2019. E’ un progetto tecnico-tattico che fonda le sue radici nel tempo, con la costruzione di una intelaiatura di squadra che gradualmente ha assimilato dei principi di gioco che adesso stanno dando dei risvolti positivi in termini di risultati. Essere definiti come sorpresa del campionato ci fa piacere, ma migliorarci costantemente rappresenta il nostro credo calcistico”.


-Tanti i giovani inseriti in prima squadra, tutti prodotti dal vivaio Viagrande C5.


“Il settore giovanile rappresenta il fulcro dell’attività del club. Ho sempre pienamente condiviso questa politica societaria e la testimonianza è data dalle presenze in prima squadra di molti 2003 e 2004. A prescindere dai regolamenti con l’obbligo di schierare gli under, questi validi ragazzi da noi cresciuti avrebbero avuto ugualmente la possibilità di giocare, essendo questa una mia politica in sintonia con quella societaria. Questa esperienza che stiamo vivendo in C1 credo che rappresenti per loro un momento di svolta importante nel loro percorso calcistico, maturando in un contesto di futsal competitivo. Infondiamo loro l’idea che per crescere serve continuità e impegno costante se vogliono ambire a categorie importanti nel futuro. Tutto ciò parte da lontano con un lavoro iniziato già da anni in tema di settore giovanile e al quale collaboro. Se oggi riusciamo a lanciare i nostri giovani e farli giocare in prima squadra significa che abbiamo lavorato bene in tutti gli ambiti, dalla scuola calcio, al settore giovanile, fino alla prima squadra. Felice per i ragazzi e un plauso alla società che ha sempre creduto nei giovani”.


-Coach, ritorniamo al clima agonistico. Campionato di C1 fermo per un paio di settimane, tutta l’attenzione è rivolta sabato all’impegno con la Domenico Savio con un passaggio del turno di Coppa Italia apertissimo.

“Siamo tutte in corsa le quattro squadre del quadrangolare e ci giocheremo al massimo le nostre possibilità. I ragazzi sono carichi al punto giusto, per un passaggio al turno di successivo in una manifestazione dalla rilevanza nazionale. Stiamo preparando con cura la partita, con particolare attenzione alla fase difensiva per migliorare taluni aspetti. E’ un match decisivo, ma i ragazzi sono pronti per una prestazione importante che potrebbe regalarci una qualificazione che ci proietterebbe verso scenari di Coppa Italia entusiasmanti”.








Ufficio Stampa Viagrande