breaking news

06/06/2022 11:40

Vigor Fucecchio, mai così in alto. Costanzo felice: ''Ora proviamo a scrivere una pagina di storia''

La prima squadra è di fatto con un piede nel turno decisivo per la promozione in Serie B, ma anche le giovanili della Vigor Fucecchio il loro lo hanno fatto (leggi l’Under 21) e lo stanno facendo (leggi l’Under 19), percorsi che hanno permesso alla società fiorentina di scalare le vette della visibilità in ambito non solo regionale. L’analisi della positiva stagione della Vigor Fucecchio la snocciola il direttore generale Andrea Costanzo (nella foto in gallery).


“Direi che è stata una stagione importante a livello giovanile con una formazione Under 19 (nella foto) composta quasi esclusivamente da ragazzi del 2004 che, reduce da due annate giocate a pezzi e bocconi in Under 17, è sempre più cresciuta giocandosela alla pari con formazioni di ragazzi più grandi di almeno un anno. La formazione Under 21, invece, ha man mano perso pezzi causa la poca affidabilità e voglia di diversi elementi. Alla fine, nonostante un campionato che ci ha visto sempre nei primi posti, sono rimasti soltanto 4/5 giocatori e la stagione è stata portata a termine dai ragazzi dell’Under 19, che nei weekend si sono divisi tra i due impegni, mostrando attaccamento e tanta passione per il futsal”.


Il campo ha suffragato la bontà del lavoro del club e dell’area tecnica, con la conquista di dire titoli regionali.


“Va detto grazie anche allo splendido lavoro dei due mister Simone Niccoli e Davide Grancioli, coadiuvati dai loro vice Marco Piccirilli e Luca Landi, se siamo arrivati a giocarci due finali secche per l’assegnazione dei rispettivi titoli regionali: in due giorni le nostre formazioni hanno avuto la meglio sulle pari età del Tau, portando a casa due coppe straordinarie che certificano appunto l’ottimo lavoro svolto durante l’annata e anche nel difficile biennio precedente in Under 17”. 


L’attualità dice di una Vigor Fucecchio che è in corsa per accedere alla Final Four del campionato Under 19, con il 4-2 imposto al Cardano che consente di salire in Lombardia con un discreto ma importante vantaggio da gestire. Al contrario, il cammino dell’Under 21 s’è interrotto al cospetto del Cus Macerata proprio alla vigilia delle F4 di categoria.


“Adesso tutto quello che viene è di guadagnato. Avere due squadre già nelle Top 8 italiane e con la possibilità di giocarsi qualcosa di speciale almeno con l’Under 19 regala belle sensazioni. Il gran caldo, gli impegni ravvicinati, le enormi distanze da colmare e soprattutto la bravura dei rivali, sono gli ostacoli sul nostro cammino, ma nulla ci impedirà - assicura nella sua chiosa Andrea Costanzo - di provare ad arrivare fino in fondo per scrivere una bellissima pagina di storia”.


Galleria