breaking news

06/01/2021 22:17

Wilde e Cesaroni imbracciano la doppietta: con Well, Pulvirenti e Santos è 7-2 Signor Prestito

Il Signor Prestito CMB travolge l’Aniene incassando tre punti più che meritati per l’intensità offerta in un confronto in cui la squadra di Nitti ha giocato con grande autorità al cospetto di un avversario che eccezion fatta per qualche passaggio nel corso del match, ha subito il verve di Wilde (tornato in campo dopo la giornata di squalifica e a segno due volte) e compagni. Per i materani si tratta della quarta vittoria stagionale, che permette loro di guardare con ottimismo a posizioni di classifica decisamente più consone alle prestazioni regalate.


LA CRONACA - Subito un grande doppio intervento di Tondi (sicuramente il migliore tra i suoi, ma un predicatore nel deserto), prima su Wilde e poi su Cesaroni, fa capire che il Signor Prestito punta deciso alla posta piena. E il vantaggio arriva al 2’21”: disattenzione di Schininà che tentenna nel rinviare, Wilde ne approfitta e insacca sotto misura. La squadra di Nitti attacca con continuità: palo di Bizjak con Tondi battuto, poi il portiere ospite respinge di piede su Wilde e sempre di piede si oppone a Pulvirenti, Tondi poi smanaccia in angolo un pallonetto di Santos, e sugli sviluppi dell’azione Well spara di un nulla fuori.


Alla prima occasione gli ospiti pareggiano: ripartenza di Javi Roni e Biscossi riceve sulla destra e infila Weber. Uno schiaffo: la reazione lucana è immediata. Grande azione manovrata da Weber per Pulvirenti che taglia sul secondo palo per il tocco sotto misura di Cesaroni ed è 2-1 dopo quaranta secondi scarsi (9’36”). La pressione non cala: in un’azione di alleggerimento Battistoni scarica il sinistro ma la sfera termina fuori. Al 15’50” Weber pennella un assist per Well che piazza un diagonale imprendibile per Tondi, con palla sotto l’incrocio opposto. Due giri di lancette e arriva anche il quarto gol, di Cesaroni, con il suggerimento di Well raccolto dal capitano che non da scampo a Tondi. L’estremo difensore capitolino nega la tripletta personale a Cesaroni opponendosi un minuto dopo. Al riposo si va con il Signor Prestito avanti per 4-1.


Il secondo tempo si apre con la rete di Cabeça che dopo cinquanta secondi infila Weber, anche abbastanza sfortunato nella circostanza con la palla, calciata con violenza dal pivot brasiliano che sbatte sulla traversa e ricade addosso al portiere di casa. Il CMB si scuote: Wilde calcia una punizione e spara nell’angolo, ma Cabeça è provvidenziale e salva sul palo. La squadra di Nitti controlla il tentativo ospite di alzare il ritmo e non manca di rispondendo: ripartenza di Well, ma il destro del brasiliano è largo di un nulla, poi è Bizjak che si presenta davanti a Tondi ma il diagonale lambisce l’incrocio opposto. E’ l’anticamera del quinto gol del Signor Prestito: scherma perfetto con il taglio di Well per Wilde, che deve solo appoggiare in rete il pallone del 5-2 al 7’44”.


Ancora Wilde ha la palla del 6-2 ma Tondi se la ritrova tra le mani. Poco dopo è bravo Weber a deviare acrobaticamente un sinistro di Anas, sul fronte opposto Santos coglie un clamoroso incrocio dei pali. Timeout di Micheli che mette dentro il portiere di movimento: al 16’17” un tiro di Anas sbatte su Schininà e diventa un assist incredibile per Pulvirenti, che centra la porta romana dalla propria area di rigore. Passano trenta secondi e Santos calibra una parabola che si spegne nella porta dell’Aniene: è il 7-2. De Filippis nega la doppietta a Well neutralizzando una libera, poi è di nuovo Tondi che impedisce a Romagnoli il primo gol in Serie A sbarrandogli la strada.


Non succede più niente, ma il risultato è ormai segnato. Un grande Signor Prestito CMB per un 7-2 legittimo e indiscutibile.



SIGNOR PRESTITO CMB MATERA-ANIENE 7-2 (pt 4-1)

SIGNOR PRESTITO CMB MATERA: Weber, Galliani, Well, Wilde, Cesaroni, Garrido, Pulvirenti, Santos, Arvonio, Bizjak, Romagnoli, Rocha, Strippoli, Nucera. All. Nitti

ANIENE: Tondi, Anas, Schininà, Battistoni, Cabeça, Daniel, Raubo, Taloni, Pilloni, Biscossi, Pezzin, Javi Roni, De Filippis, Mariano. All. Micheli

ARBITRI: Paolo De Lorenzo (Brindisi), Luca Petrillo (Catanzaro), crono: Giovanni Losacco (Bari)

MARCATORI: 2'21'' p.t. Wilde (SP), 8'53'' Biscossi (A), 9'36'' Cesaroni (SP), 15'50'' Well (SP), 17'55'' Cesaroni (SP), 0'50'' s.t. Cabeça (A), 7'44'' Wilde (SP), 16'17'' Pulvirenti (SP), 16'43'' Santos (SP)

NOTE: ammoniti Daniel (A), Cabeça (A), Santos (SP), Javi Roni (A), Biscossi (A)




Foto: Savino



Galleria