breaking news
  • 21/10/2021 09:52 Serie C1 Calabria: Sensation Profumerie-Cataforio 0-6 a tavolino

11/02/2021 15:01

#CoppaItaliaSerieB: Altamarca e ModenaCavezzo sono già qualificate! La situazione negli otto gironi

Con i recuperi dell’ottava giornata, disputati tra martedì e mercoledì, va delineandosi sempre di più anche il quadro per la composizione delle Final Eight di Coppa Italia di Serie B in programma a fine aprile. Martedì e mercoledì sono arrivate le prime due qualificate: traguardo tagliato matematicamente nel girone C dal ModenaCavezzo e nel girone B dallo Sporting Altamarca.

Bagarre apertissima nei restanti sei gironi, spicca la “gara-secca” tra Sporting Sala Consilina e Benevento dalla quale verrà fuori la qualificata del raggruppamento F.

Vediamo in dettaglio cosa può accadere in ciascuno dei raggruppamenti ancora "aperti". Al termine dell’analisi abbiamo inserito la situazione-punti di ogni squadra e tra parentesi il numero di partite del girone di andata (periodo al quale fa riferimento la definizione delle squadre qualificate) ancora da recuperare.


GIRONE A – Si contendono il primo posto Leon Monza Brianza, Videoton, Elledì Fossano e Lecco. La Leon ha una sola gara da recuperare, tre invece per Videoton ed Elledì, quattro per il Lecco. Vincendo l’unico recupero (contro l’Orange Asti) la Leon è certa della qualificazione dato che ha vinto lo scontro diretto contro il Videoton, unica rivale che può al massimo chiudere la fase ascendente pari merito.

La situazione: Leon Monza Brianza 27 (-1), Videoton 21 (-3), Elledì Fossano 19 (-3), Lecco 17 (-4).


GIRONE B – Dopo la vittoria sulla Giorik Sedico di ieri, Sporting Altamarca qualificato matematicamente.


GIRONE C – Dopo la vittoria sull’Athletic (e la vittoria anche nello scontro diretto con la Pro Patria San Felice per 9-5), il ModenaCavezzo è qualificato matematicamente.  

 


GIRONE D – In lotta Cus Ancona, Recanati, Askl e Cesena. Al Cus basta una vittoria per essere certo della qualificazione (deve recuperare contro Cesena e Ternana, anch’esse in lista seppure con possibilità remote). Con i tre punti, infatti, il quintetto dorico taglierebbe fuori dai giochi Askl e Recanati (entrambe con tre gare da recuperare) e pure il Cesena (con quattro gare in meno). Montesicuro fuori dai giochi perché sconfitto nello scontro diretto con il Cus Ancona.

La situazione: Cus Ancona 25 (-2), Askl 18 (-3), Recanati 17 (-3), Cesena 15 (-4) 


GIRONE E
- È il girone forse dalle ipotesi più articolate. L’Eur Massimo, dopo la vittoria nel recupero sul Real Ciampino, è in vetta alla classifica considerando naturalmente il girone di andata. I capitolini devono recuperare due partite e sono due scontri diretti, con Cioli (ad Ariccia) e Hornets (in casa), le altre due candidate che rincorrono Bacaro e compagni per strappare il pass-qualificazione. Si decide tutto in questi due confronti. La matematica al momento lascia uno spiraglio anche per History e Fortitudo, ma le chanches sono decisamente basse.

La situazione: Eur Massimo 21 (-2), Cioli Ariccia 20 (-1), Fortitudo Pomezia 19 (-1), Sporting Hornets 19 (-2), History Roma 16 (-2)


GIRONE F – È un discorso a due tra Sporting Sala Consilina e Benevento che si troveranno di fronte martedì 23 febbraio (in terra salernitana). Chi vince è certo della qualificazione, in caso di pareggio sarà la squadra di Foletto ad accedere alle Final Eight.

La situazione: Sala Consilina 30 (-1), Benevento 29 (-1)

 

GIRONE G – A contendersi il primo posto sono Aquile Molfetta, Canosa e Real Dem. Remote invece le possibilità per Itria, Bitonto e addirittura il Barletta, attualmente terz’ultimo ma con ben sei partite da recuperare. Basta un punto alle Aquile per tagliare fuori le ‘cugine’ pugliesi). Due gare da recuperare per la squadra di Rutigliani ed anche per il Canosa, quattro invece per la Real Dem che, a tal proposito, deve disputare ben tre scontri diretti su quattro, proprio contro Aquile, Canosa e Bitonto, oltre ad affrontare il Mirto.

La situazione: Aquile Molfetta 22 (-2), Canosa 20 (-2), Itria 19 (-1), Bitonto 16 (-2), Real Dem 15 (-4), Barletta 4 (-6)

 

GIRONE H – Con la vittoria nel derby di recupero col Casali del Manco, il Catanzaro rafforza il primato salendo a +6 sulla Futura. Due le gare da recuperare per i giallorossi di Mardente (con Acireale e Mascalucia), tre invece, è più complicate, per la Futura (Megara, Lamezia e Palermo). La Futura può sperare nella qualificazione, vincendo tutte le sfide, a patto che il Catanzaro una delle due partite rimaste non la vinca. In lotta, seppure con remote possibilità, ci sono anche Ispica e Megara.

La situazione: Catanzaro 28 (-2), Ispica 24 (-2), Futura 22 (-3), Megara 19 (-3)