breaking news

19/12/2020 20:15

#Day11, si completa la giornata: sorrisi per Pesaro e Came, Meta e CDM vanno ko

La Serie A torna in campo per la disputa delle quattro partite che andranno a completare il lotto delle gare dell’undicesima giornata, cominciata nella serata di ieri e che ha già regalato un risultato a dir poco a sorpresa, ossia la sconfitta della capolista Acqua&Sapone, imbattuta fino al confronto con una Syn Bios Petrarca capace di travolgere gli angolani a domicilio, ribaltando il parziale di 1-4 a metà gara con un clamoroso parziale di 7-1 nei secondi 20’ chiudendo sulla’8-5.

Stesso risultato maturato a Matera con il Signor Prestito CMB che ha prevalso sul Real San Giuseppe al termine di una gara condita dal ”giallo” dell’espulsione di Chimanguinho ma che ha regalato l’ennesima performance di un giocatore di caratura mondiale come Wilde, determinante con una tripletta per il successo degli uomini di Nitti.

CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS

Anticipi completati dall’importante affermazione esterna del Lido di Ostia, capace di rimontare e battere la Feldi Eboli al PalaSele per 3-2 grazie alle reti dei suoi gemelli del gol gol Cutrupi e Gattarelli.

Oggi, dunque, le ultime gare. Nella prima, quella delle 16, vince la Sandro Abate di misura al termine di un rocambolesco 5-4 sulla Meta che, due volte in vantaggio, si vede rimontare e superare dalla doppietta di Nicolodi.La CDM Genova cercherà di scuotersi in casa del Mantova, puntando sull’abilità realizzativa del suo ultimo colpo Totoskovic.

Vittoria in trasferta, sudata, per i campioni d’Italia dell’Italservice Pesaro, impostisi per 4-3 in casa dell’Aniene mentre al PalaDosson la Came ha avuto ragione del Pescara per 5-4.

 

SERIE A - 11ª GIORNATA

Riepilogo dei risultati

ACQUA&SAPONE-SYN BIOS PETRARCA 5-8 giocata ieri

SIGNOR PRESTITO CMB-REAL SAN GIUSEPPE 8-5 giocata ieri

FELDI EBOLI-TODIS LIDO DI OSTIA 2-3 giocata ieri

SANDRO ABATE-META CATANIA 5-4 

MANTOVA-CDM GENOVA 5-4 

ANIENE-ITALSERVICE PESARO 3-4

CAME DOSSON-PESCARA 5-4

SFIDA INFINITA - Al PalaDelMauro SandroAbate e Meta Catania danno spettacolo. Locali sul doppio vanatggio griffato Ercolessi-DalCin, doppio Josiko prima dell’intervallo ristabilisce la parità. Nella ripresa Messina mette la freccia per i suoi, recuperati da un gran gol, dell’ex, Dalcin. Trascorrono pochi istanti e la squadra di Samperi si riporta avanti con una gran bella realizzazione da parte di Baisel. Poi Nicolodi ci impiega un minuto per pareggiare i conti e rimettere la Sandro Abate avanti, stavolta definitivamente. Ai campani i tre punti, agli etnei i rimpianti. 

SANDRO ABATE AVELLINO-META CATANIA 5-4 (2-2) FINALE
SANDRO ABATE AVELLINO: Perez, Crema, Bagatini, Fantecele, Abate, Vitello, Ercolessi, Lombardi, De Luca, Kakà, Rizzo, Iandolo, Nicolodi, Dalcin. All.: Batista
META CATANIA: Ricordi, Messina, Baldasso, Baisel, Josiko, Dovara, Sanz, Silvestri, Suton, Quintairos, Tomarchio, Musumeci, Rinaudo. All.: Samperi
ARBITRI: Vincenzo Sgueglia (Civitavecchia), Luca Petrillo (Catanzaro). Crono: Gianpiero Cafaro (Sala Consilina)
MARCATORI: pt 7’35” Ercolessi (SAV), 9’35” Dalcin (SAV), 14’30’’ Josiko (MET), 15’30’’ Josiko (MET), st 7’00’’ Messina (MET), 12’00’’ Dalcin (SAV), 12’14’’ Baisel (MET), 14’14’’ Nicolodi (SAV), 15’12’’ Nicolodi (SAV)
NOTE: ammoniti Nicolodi (SAV), Ercolessi (SAV), Bagatini (SAV)

SORRIDE IL MANTOVA - Arriva ancora un successo per la squadra allenata da Despotovic, che sul suo parquet piega 5-4 una CDM mai doma. Sono proprio i ragazzi di Lombardo a passare in vantaggio nel primo tempo con Titon, ma il pari di Micheletto è quasi immediato. La CDM prova a scappare con i gol di Fabinho e Titon, ma la doppietta di Petrov manda le squadre all’intervallo sul punteggio di 3-3. Nella ripresa ancora Titon (tripletta per lui) riporta avanti sul 4-3 la CDM, ma Bueno prima e Micheletto poi regalano al Mantova tre punti in rimonta. 

MANTOVA-CDM FUTSAL 5-4 (pt 3-3)
MANTOVA: Savolainen, Conti, Solosi, Danicic, Suton, Belloni, Bueno, Hrkac, Gaspar, Micheletto, Gumeniuk, Ganzetti, Petrov, Kuraja. All. Despotovic
CDM FUTSAL: Pozzo, Lo Conte, Manca, Foti, Ortisi, Molaro, Joao Vitor, Pizeta, Totoskovic, Titon, Fabinho, Rivera, Piccarreta, Vega. All. Lombardi.
ARBITRI: Daniele Di Resta (Roma 2), Elena Lunardi (Padova). Crono: Davide Plutino (Reggio Emilia)
MARCATORI: pt 3’08’’ Titon (CDM), 3’52’’ Micheletto (MAN), 5’45’’ Fabinho (CDM), 8’58’’ Titon (CDM), 10’58’’ Petrov (MAN), 12’07’’ Petrov (MAN), 5’15” Titon (CDM), 7’54” Bueno (MAN), 13’55” Micheletto (M)
NOTE: ammoniti Dancic (MAN). Espulso: pt 14’45’’ Pizetta (CDM)

POKER PESARO- Tre punti anche per la squadra allenata da Fulvio Colini, che in una partita sempre in equilibrio batte 4-3 al PalaToLive l’Aniene, agganciando in classifica la Syn-Bios ma soprattutto accorciando sull’Acqua&Sapone. Rossiniani in vantaggio due minuti oltre la metà del primo tempo con Honorio, poi il pareggio di Cabeca. Biancorossi di nuovo in vantaggio con Borruto, ma Raubo quasi sulla sirena manda le squadre al riposo sul 2-2. Nella ripresa Tonidandel e Cuzzolino firmano l’allungo sul 2-4, ma Cabeca non ci sta e accorcia ancora. Non c’è però tempo per altri gol: vince 4-3 il Pesaro. 

ANIENE-ITALSERVICE PESARO 3-4 (pt 2-2)
ANIENE: De Filippis, Mariano, Tondi, Raubo, Schininà, Taloni, Battistoni, Pilloni, Biscossi, Pezzin, Genis, Javi Roni, Cabeça. All. Micheli.
ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Dionisi, Guennounna, Ciappici, D’Ambrosio, Tonidandel, Fortini, Honorio, Borruto, Taborda, Cuzzolino, De Oliveira, Marcelinho, Jefferson. All. Colini.
ARBITRI: Antonio Marino (Agropoli), Fabrizio Andolfo (Ercolano). Crono: Daniele Intoppa (Roma 2)
MARCATORI: pt 12’03” Honorio (P), 14’21” Cabeca (A), 17’49” Borruto (P), 19’48” Raubo (A), st 9’38” Tonidandel (P), 10’19” Cuzzolino (P), 12’47” Cabeca (A)
NOTE: ammoniti Fortini (P), De Filippis (A), Honorio (P), Biscossi (A), Jefferson (P), Borruto (P), Raubo (A), Cabeca (A)

LA CAME RIMANE QUARTA - Vince ancora la squadra allenata da Sylvio Rocha, che sul suo campo regola 5-4 il Pescara, non senza soffrire, soprattutto nel finale, strappando però un importantissimo 5-4. Nel primo tempo i gol di Schiochet, Belsito e Dener sembrano far presagire ad una serata tranquilla, ma prima della sirena accorcia le distanze Eric, che scrive sul tabellone il 3-1. Nella ripresa Espindola riporta a tre i gol di vantaggio dei suoi, prima del 5-1 di Azzoni. Ma il Pescara non molla e una doppietta di Leandro e Arroyo tengono tutto aperto fino alla fine. La Came però difende il gol di vantaggio e porta a casa tre punti importanti. 

CAME DOSSON -PESCARA 5-4 (pt 3-1)

CAME DOSSON: Pietrangelo, Belsito, Dener, Grippi, Schiochet, Ronzani, Azzoni, Ugherani, Giuliato, Juan Fran, Vieira, Bertoni, Feverati, Espindola. All. Rocha
PESCARA: Mazzocchetti, André Ferreira, Eric, Leandro, Coco, Agostinelli, De Luca, Paulinho, Rober, Arroyo, Palusci, Scarinci, Papalinetti, Santacroce. All. Palusci
ARBITRI: Pasquale Marcello Falcone (Foggia), Walter Suelotto (Bassano del Grappa), crono: Angelo Tasca (Treviso)
MARCATORI: pt 4’14” Schiochet (C), 8’51” Belsito (C), 11’34” Dener (C), 18’04” Eric (P), st 7’20” Espindola (C), 12’43” Azzoni (C), 13’53” Leandro (P), 16’08” Leandro (P), 18’22” Arroyo (P)
NOTE: ammoniti Schiochet (C), Coco (P), Bertoni (C), Dener (C), Santacroce (P)


CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA AGGIORNATA