breaking news

30/04/2022 19:06

#Day25: Leo che poker! Gisinti di nuovo in vetta. Altamarca salvo, Pomezia e Cus Molise da sballo

Penultimo atto della regular season che si è giocato nei gironi A, B e C, mentre nel gruppo D il recupero ha sorriso alla Futura

GIRONE A – Capitombolo interno per l’Hellas Verona contro il Milano e gli scaligeri salutano probabilmente la possibilità di raggiungere il terzo posto. Condizionale d’obbligo in quanto la partita tra Mantova ed Elledì Fossano è stata sospesa nel secondo tempo sul parziale di 5-1 per gli ospiti (dalle immagini della diretta Facebook dei virgiliani si evince una pacca sulla schiena dell’arbitro, da parte di un tifoso, senza arrecare danni fisici al direttore di gara che ha immediatamente ordinato la sospensione del match). Colpo grosso della Leonardo che approfittando del passo falso del Lecco, supera i Saints Pagnano e resta in corsa per il quinto posto che si deciderà sabato prossimo (Leonardo in casa del Sestu e Lecco che farà visita al Fossano).

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA


GIRONE B – La vittoria nel derby contro il Città di Massa consente alla Gisinti pistia di mettere una seria ipoteca sul primo posto, anche se c’è ancora l’ultima giornata da disputare. Rallentano sia il Mestre (sconfitto in casa dal Modena) sia la Sampdoria (2-2 a Prato). Successo e salvezza aritmetica per lo Sporting Altamarca che non sbaglia contro il Villorba e si regala un altro anno in Serie A2. Lotta play-out che resta aperta tra Buldog Lucrezia (1-0 al Cus Ancona), Prato e Fenice VeneziaMestre (rocambolesco 5-5 con la Vis Gubbio).  Lucrezia che riposa nell'ultimo turno ed è già ai play-out. Chi si salverà direttamente tra Fenice e Prato? 

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA


GIRONE C – L’Active Network blinda il primo posto grazie al rotondo successo sul Benevento. Non sbaglia neppure la vicecapolista, Fortitudo Pomezia, che si prende la scena a Genzano con un poker da urlo. Al terzo posto vola il Cus Molise che trionfa contro la Lazio e si regala la qualificazione ai play-off, a spese proprio dei capitolini che non possono più raggiungere il quinto posto. Sporting Sala Consilina corsaro in Abruzzo ed è una sconfitta che condanna alla retrocessione l’Academy Pescara; stesso discorso per la Mirafin, ko in casa contro l’Italpol, anche in funzione della vittoria esterna della Nordovest contro la Tombesi Ortona in quello che di fatto sarà lo scontro play-out per mantenere la Serie A2.  

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA 

GIRONE D – Nel recupero della terz’ultima giornata la Futura supera di misura l’Arcobaleno Ispica, brinda alla salvezza aritmetica e resta ancora in corsa per l’obiettivo play-off che rappresenterebbe la cosiddetta “ciliegina sulla torta” per la matricola reggina.  

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA