breaking news

06/07/2022 09:54

#futsalmercato, già si sente la mano di Candeloro: Trovato e Piovesan primi colpacci della Dozzese

E’ una Dozzese grandi firme quella che sta cominciando a prendere forma secondo le linee guida del nuovo direttore sportivo Andrea Candeloro, che di comune accordo con mister Leo Vanni ha iniziato a pescare nel #futsalmercato le pedine più attinenti all’ambizioso progetto che ha messo in piedi la società bolognese. Alessio Trovato e il bomber Marciano Piovesan sono i primi due acquisti per la stagione 2022/2023. Ma andiamo a scoprire chi sono i nuovi volti che vestiranno la casacca gialloblù.


ALESSIO TROVATO - Laterale mancino offensivo che da anni imperversa sui campi delle prime tre categorie nazionali, il siciliano classe 1993 (nella foto in gallery assieme al ds Candeloro) ha militato con Acireale, Corigliano, Augusta, Sammichele, CMB, Active Network, Came Dosson, Prato, Futura RC ed Alto Vicentino. Per la Serie B è un colpaccio di primo livello, visto il talento puro, l’esperienza maturata negli anni nelle categorie superiori e la motivazione del calciatore a cominciare questa nuova avventura in maglia gialloblu. 


Ben 154 le reti realizzate in carriera iniziata nella sua Acireale, che lo ha condotto fino all’Alto Vicentino nell’ultima stagione agonistica. Mister Vanni si ritrova per le mani un “crack” che dovrà calarsi nella realtà dozzese per offrire i lampi e le accelerazioni che saranno determinanti per portare la squadra ai vertici della classifica.


MARCIANO PIOVESAN - Un extraterrestre, ovvero un marziano, che sarà al centro dell’attacco gialloblu nella stagione 2022/2023 in Serie B. Bomber di razza, sostituisce l’ex capitano Mauro Castagna nel ruolo di pivot finalizzatore, alzando l’asticella delle ambizioni della formazione di mister Leonardo Vanni.


L’attaccante italo-brasiliano (nella foto), classe 1988, 34 anni compiuti a giugno, arriva da una stagione straordinaria alla Vis Gubbio nel girone B di Serie A2, in cui ha dominato la classifica dei marcatori, realizzando ben 34 reti, al pari del connazionale Bebetinho del Pistoia. La sua carriera registra tante stagioni in Serie A2 ed una caterva di gol. Ed è anche per questo che il direttore sportivo Andrea Candeloro non ha perso tempo nel proporgli un progetto serio e con obiettivi vincenti fin dalla prossima stagione.


Pivot vecchio stampo dal punto di vista fisico, statuario, potente e vero e proprio totem dell’area avversaria, ma di nuova generazione dal punto di vista tecnico, per via del talento, dei piedi “educati” e della presenza a tutto campo. Un fuoriclasse che sarà la punta di diamante ed un vero e proprio crack della rosa della Dozzese nel prossimo campionato di serie B.


Galleria