breaking news
  • 03/07/2022 12:30 #Serie B, Nicola Masiello è stato riconfermato sulla panchina del Senise

27/04/2022 20:25

#RoadtoF4, qui Pavia. Bernardini, felice di esserci: ''E' stata dura restare a guardare i compagni''

C’è un giocatore nel roster del Pavia che, eccezion fatta per la partita in casa della Spotornese, ha visto la fase nazionale della Coppa Italia di Serie C1 praticamente da dietro le quinte. Stiamo parlando di Erik Bernardini, universale o alla bisogna laterale difensivo, che a causa di sopraggiunti impegni professionali (s’è dovuto trasferire nel Lazio per tenere dei corsi sui procedimenti di confezionamento sulla linea dei macchinari dell’azienda per cui lavora) praticamente ha dovuto dare forfait a tutti i successivi appuntamenti che hanno portato il Pavia a escludere Castellamonte e Mattagnanese per riuscire a conquistare la Final Four. 


- Quanto è stato difficile per te stare a guardare proprio nel momento in cui sarebbe stato bello vivere questa esperienza collettivamente con la squadra?


“Si, purtroppo per impegni lavorativi sono stato assente e non è stato facile stare a guardare e soprattutto non vivere il momento e la sofferenza con i compagni nell'allenamento e nelle partite”.


- La stagione è stata fin qui positiva. Anche se non attraverso il campionato, il Pavia ha ottenuto il riconoscimento della promozione in Serie B: lo ritieni il giusto premio per il lavoro fatto sia dalla nuova società che dalla squadra sul campo?


“In campionato non è andata come volevamo, non siamo stati costanti con i risultati ma sapevamo che non era facile. La coppa effettivamente ci ha permesso questo salto di categoria che, a parere mio, ci meritiamo per l'impegno messo da ogni singolo giocatore negli allenamenti. E ovviamente dalla società”.


- Sabato aprirete la Final Four di San Sebastiano sfidando il Noci. Che avversario ti aspetti di incontrare e come avete preparato questa sfida nel corso della settimana? Come giudichi le possibilità del Pavia anche alla luce delle altre finaliste?


“Sabato incontreremo il Noci, squadra che ha molti giocatori esperti e non sarà per niente facile, ma la stiamo preparando come tutte le partite che abbiamo giocato quest'anno. Siamo ora nella Final Four e sicuramente non staremo a guardare: lotteremo fino alla fine”.