breaking news
  • 23/05/2022 23:38 Serie C1 Friuli, playoff: il Naonis batte l'Udinese 4-1, mercoledì la finale col Tarcento
  • 22/05/2022 20:20 Under 17, fase nazionale, girone 2: At.Gubbio-Fenice 1-11, ACSS Mondolfo-Five to Five 15-1
  • 22/05/2022 19:57 Under 15, fase nazionale, girone 2: Bissuola-Bologna 6-11, ACSS Mondolfo-San Giovanni 6-2

19/01/2022 13:16

#SerieA2 nel caos per il Covid: dal 25 gennaio già programmati 25 recuperi! E non è ancora finita...

Ci domandiamo, sempre più coscienti della fondatezza delle nostre convinzioni, se non sarebbe stato il caso di rimandare la ripresa dei campionati nazionali di due o anche tre settimane, per evitare quello che è puntualmente accaduto. Nessuna intromissione nelle decisioni di piazzale Flaminio, ma rendiamoci conto di quello che sta diventando il calendario di questi giorni e in cosa si trasformerà l’agenda da qui almeno alla prima decade di febbraio.


Chiediamo: a chi giovava tutti questo e, soprattutto, cosa bisognava dimostrare con questo pugno di ferro? Alziamo le mani, ma la verità è che il calendario si è inevitabilmente infittito, la riprogrammazione dei rinvii costringerà molte società ad autentici ‘tour de force’, senza dimenticare che il Covid (che ieri ha registrato il record di casi in Italia) è ancora in piena burrasca di contagiosità e questo lascia prevedere che nei prossimi giorni ci troveremo ancora a dover fare i conti con partite annullate e da inserire da qualche parte nel calendario. 


Ma torniamo all’informazione e cerchiamo di capire cosa è stato deciso al cospetto di questa ondata di rinvii, con i primi recuperi (3 su diverse decine: quasi 60 quelli conteggiati alla vigilia dell’ultimo week-end agonistico) andati in scena ieri. Oggi si giocano altre partite tra A2 e B maschile e A2 femminile, di cui riferiamo a parte: vediamo cosa è stato riprogrammato con il comunicato 541 di ieri almeno per quanto riguarda l’A2 maschile, a partire dalla prossima settimana, considerando che nel calendario sono già presenti alcuni recuperi disposti nei giorni scorsi.


Nel girone A, Hellas-Saints Pagnano e Leonardo-Città di Sestu slittano dal 26 gennaio al 2 febbraio, mentre Città di Sestu-Milano ed Hellas-Elledi Fossano sono state posticipate al 9 febbraio. Il 26 intanto si recupera Aosta-Milano.


Nel girone B, ulteriori variazioni per i recuperi che riguarderanno la Sampdoria, alle prese con 9 casi di positività: la gara in casa dello Sporting Altamarca passa dal 26 gennaio al 2 febbraio mentre quella di Pistoia si disputerà il 9. Mercoledì 26 si gioca Bulldog Lucrezia-Cus Ancona, mentre Cus Ancona-Modena Cavezzo andrà inc scena il 2 febbraio.


Il girone C è quello che presenta la situazione più ingarbugliata, con ben 9 partite ricalendarizzate. Andiamo con ordine. Oggi si disputa Tombesi Ortona-Roma e si sarebbe dovuta giocare CLN Cus Molise-Lazio che, invece, è stata spostata al 26 gennaio, con la conseguenza diretta che la Lazio recupererà con lo Sporting Sala Consilina il primo febbraio. Tre le partite in programma per il 2 febbraio: Academy Pescara-Fortitudo Pomezia, Mirafin-Nordovest e Genzano-Italpol. Quattro quelle fissate per la settimana successiva: Mirafin-Roma, Lazio-Fortitudo Pomezia, Academy Pescara-Italpol e Genzano-Nordovest si giocheranno tutte il 9 febbraio.


Infine il girone D. Aquile Molfetta-Orsa Bernalda slitta da oggi a martedì 25 gennaio, per far si che due giorni dopo i materani possano recuperare con il Città di Melilli. Il giorno dopo toccherà a Arcobaleno Ispica-Catanzaro. Le Aquile, dal canto loro, andranno a Cosenza non più il 26 gennaio bensì il 2 febbraio, giorno in cui si recupera anche Capurso-Orsa Bernalda, mentre gli ultimi casi di Covid in Calabria impediranno sabato il regolare svolgimento di Bovalino-Catanzaro (già posta in recupero per il 9 febbraio) e verosimilmente di Giovinazzo-Bovalino di sabato 29, che potrebbe slittare al giorno 16: ma in questo caso bisogna aspettare le determinazioni della Divisione sulla base delle documentazioni che invierà la società dello Basso Ionio.


CLICCA QUI PER LEGGERE IL COMUNICATO N.541