breaking news
  • 25/10/2021 23:11 Serie B girone F: nel posticipo, Real Ciampino Academy-Velletri 5-4 (primo tempo 4-4)

20/01/2021 21:58

A Montebelluna recuperata la terza di andata: il Nervesa cede di misura all'Arzignano nel derby

Nel recupero della terza di campionato l’Atletico Nervesa incassa la terza sconfitta stagionale, stavolta per mano dell’Arzignano. Partita dai due volti per il quintetto di Brusaferri che specialmente, nella prima frazione, crea tanto ma concretizza solo due volte, e poi paga un avvio di ripresa sottotono, merito anche di un Arzignano rientrato dagli spogliatoi molto carico.

PRIMO TEMPO - Avvio sprint da parte delle due squadre. Marcio rischia qualcosa deviando il tiro di Urio, Malatauro prima calcia sul fondo e poi finalizza in contropiede, evitando Dicrescenzo. Vantaggio immediato per l’Arzignano, dopo appena 2’27’’ sul cronometro. Altrettanto immediata è la reazione del Nervesa. Leandrinho calcia sul fondo, Imamovic coglie la traversa, con la deviazione di Pozzo e sulla battuta del corner Di Guida timbra il pari. L’Atletico però non si accontenta e spinge sull’acceleratore, costringendo Pozzi agli straordinari. Nell’ordine si contano la botta da fuori di Urio, il palo di Leandrinho ed ancora Pozzi che respinge le conclusioni di Urio e Alemao. Trascorrono pochi istanti e Leandrinho ruba palla in piena area di rigore, scarica per l’accorrente Goudadi che firma il vantaggio degli uomini di Brusaferri. Siamo al minuto 8’30’’ sul cronometro. La partita procede in modo spedito, senza troppe interruzioni, con le due formazioni che mettono in mostra un bel giro-palla, senza mai buttar via il pallone. Un paio di brividi dalle parti di Decrescenzo, bravissimo poi nel finale di tempo, a salvare la porta sul tentativo in area dell’attivissimo Malatauro.

SECONDO TEMPO – Bisogna attendere il 4’ della ripresa per le prime occasioni da rete e queste ultime sono di marca ospite. Malatauro chiama ancora all’intervento Decrescenzo, poi Mateus mette sul fondo da posizione invitante. Lo stesso numero 7 dell’Arzignano (già ammonito) rischia qualcosa con l’intervento su Urio, non sanzionato dall’arbitro. Ci prova da fuori anche Marcio, Decrescenzo disinnesca la minaccia, ma sono le prove generali al gol, che arriva a 6’37’’ direttamente con il calcio di punizione battuto in rete da parte di Salamone. Non è però lo stesso Atletico Nervesa del primo tempo, l’Arzignano allora ne approfitta e passa in vantaggio a 9'02’’. Dubbi per un tocco di mano di Mateus e immediatamente dopo sull’intervento giudicato regolare di Malatauro (la panchina di casa è schizzata in piedi). Pallone che arriva a Tres che carica da lontano e riporta in vantaggio i suoi.   

Nervesa che alza allora la pressione, la difesa dell’Arzignano regge ma commette qualche fallo, tanto da arrivare al 13’ a quota cinque. Un fattore che però non sposta l’andamento della gara, anche perché a 14’12’’ Malatauro cala il poker, il che porta i padroni di casa ad attuare la mossa del quinto di movimento. Non basterà. L’Arzignano regge in difesa, almeno fino a due secondi dalla sirena, quando cioè il tiro di Urio è vincente, va nel sette, ma servirà solo per le statistiche. A Montebelluna il finale è 4-3 per l’Arzignano che avanza a quota 13 in classifica (con tre gare in meno). Nervesa  che invece resta al primo posto insieme ai Saints Pagnano, però con due partite da recuperare.  

cant



RECUPERO 3a GIORNATA 

ATLETICO NERVESA-ARZIGNANO 3-4 (pt 2-1)
ATLETICO NERVESA: Zambon, Decrescenzo, Oussama, Rexhepaj, Leandrinho, Goudadi, Di Guida, Alemao, Imamovic, Urio, Bellomo, Kharbouch. All. Brusaferri
ARZIGNANO: Pozzi, Fongaro, Kastrati, Zarantonello, Tibaldo, Marcio, Gabriel, Mateus, Tres, Maltauro, Salamone, Zoppellaro. All.Ranieri
ARBITRI: Angelo Tasca (Treviso), Daniel Borgo (Schio). Crono: Giacomo Voltarel (Treviso)
MARCATORI: pt 2'27'' Malatauro (A), 5'52'' Di Guida (N), 8'30'' Goudadi (N), st 6'37'' Salamone (A), 9'02'' Tres (A), 14'12'' Malatauro (A), 19'58'' Urio (N)
NOTE: ammonito Mateus (A), Di Guida (N)