breaking news

25/03/2022 20:50

#CoppaItalia Under 19: Eta Beta in semifinale, passano anche History ed L84. Cornedo, che cinquina!

Dopo le emozioni ed i gol dei quarti di finale della Serie A, andati in scena ieri, l'Emilia Romagna Arena ha ospitato nel corso della giornata il primo turno della Final Eight della Coppa Italia Under 19: Eta Beta-History Roma 3Z e L84-Cornedo saranno le semifinali in programma domani nell'impianto di Salsomaggiore. 


L'ETA BETA ELIMINA IL VILLAUREA - L'Eta Beta è la prima semifinalista di Coppa Italia Under 19. Alla Emilia Romagna Arena di Salsomaggiore Terme va in scena una partita molto equilibrata, che si sblocca al sesto minuto con l'Eta Beta che passa in vantaggio grazie al gol realizzato da Mattioli. La gara corre sui binari dell'equilibrio e la prima frazione si chiude così: 1-0. Anche nella ripresa il copione non differisce di molto, almeno fino al 15', quando la gara si accende e accade praticamente di tutto. Al 16' il Villaurea trova il pareggio con Scalavino, ben imbeccato sul secondo palo, e quando la gara sembra ormai orientata verso i supplementari arriva il guizzo vincente. Palazzi controlla col petto e gira in porta il pallone del 2-1 a 30" dalla fine, spedendo l'Eta Beta in semifinale: inutile il portiere di movimento del Villaurea nei secondi finali. 


ETA BETA-VILLAUREA 2-1 (pt 1-0)
ETA BETA: Ceccarelli, Fuligni, Mattioli, Montalbini, Ragone, Vesprini, Duva, Palazzi, Turturiello, Di Sarno, Omiccioli, Scognamiglio. All. Ferri
VILLAUREA: Amarasco, Muratore, Orlando, La Piana, Scalavino, La Barbera, Orlando, Quinario, Tocco, Di Gregorio, Azzarello. All. Speciale
ARBITRI: Giovanni Agosta (Rovigo), Gioacchino Lattanzio (Collegno), crono: Mirko Cino (Modena)
MARCATORI: pt 9' Mattioli (EB), 15'32" Scalavino (V), 19'38" Palazzi (EB)

NOTE: ammoniti Di Sarno (EB), Mattioli (EB), La Piana (V), Palazzi (EB) 



AVANZA L'HISTORY, FUORI LA FENICE - Secondo quarto all'insegna dell'equilibro e la sfida tra i detentori dell'History Roma 3Z e i mestrini della Fenice si risolve solo nella seconda parte della ripresa. Sono i romani a sbloccare il risultato con il rigore di Giubilei, procuratosi dallo stesso pivot (11'17"). Non tarda ad arrivare la risposta della Fenice e al 13' è Tedesco a raccogliere un taglio dalla destra e a deviare in rete sotto misura. Ceccon, al 17'35", commette un fallo veniale e si prende il secondo giallo chiudendo anticipatamente la sfida. In superiorità numerica è Faziani a raccogliere una palla filtrata nell'area piccola e a netterla nel sacco per il 2-1 vincente della squadra di Zaccardi


HISTORY ROMA 3Z-FENICE VENEZIAMESTRE 2-1 (pt 0-0)
HISTORY ROMA 3Z: Prudenzi, Giubilei, Vendittelli, Di Tata, Scurati, Faziani, Montanaro, Valenzi, Cinti, De Sanctis, Messina, Orlandi. All. Zaccardi
FENICE VENEZIAMESTRE: Vento, Origgi, Righi, Memo, Bellu, Estratti, Ceccon, Bui, Tedesco, Patrizio, Stefanon, Fattore. All. Landi
ARBITRI: Tommaso Vallecaro (Salerno), Sebastian Baldi (Chiavari), crono: Simone Brentan (Saronno)
MARCATORI: st 11'17'' rig. Giubilei (H), 13'02'' Tedesco (F), 18'38'' Faziani (H)
NOTE: ammoniti Faziani (H), Ceccon (F), Stefanon (F). Espulso al 17'35'' del s.t. Ceccon (F) per somma di ammonizioni



AVANZA ANCHE LA L84 - Non basta una prestazione di carattere alla Fortitudo Pomezia per superare la L84, che invece firma il terzo 2-1 della giornata. Torinesi avanti dopo sei minuti con Pepè, la Fortitudo centra due legni primna di pervenire al pareggio con un gran tiro al volo di Nicolai al 17'. In apertura di ripresa la rete di Yamoul diventa decisiva, con la L84 che gestirà il punteggio arginando i tentativi della squadra pometina, che prende anche un terzo palo e conclude la gara con il portiere di movimento, ma senza ricavarne benefici.


L84-FORTITUDO POMEZIA 2-1 (pt 1-1)

L84: Garofano, Zago, Schettino, Russo, Yamoul, Lupo, Novo, Pepè, Russo Testagrossa, Savina, Meneghini, Bonzetti. All. Boccardi
FORTITUDO POMEZIA: Bonci, Nicolai, Esposito, Unger Alves, Spadano, Ciocca, Dorangricchia, Martinelli, Di Luzio, Rumori, Mogno, Sergiusti. All. Masci
ARBITRI: Luca Finotti (Rovigo), Gianluigi Squilletti (Campobasso), crono: Andrea Frau (Carbonia)

MARCATORI: pt 5'52'' Pepè (L84), 17'05" Nicolai (FP), st 3'45" Yamoul (L84)
NOTE: ammonito Di Luzio (FP)



CORNEDO, POKERISSIMO AL PESCARA - Ultimo quarto del primo atto delle Finals Under 19 senza storia, con il Cornedo che si impone nettamente al Pescara col risultato di 5-1. Vicentini subito a segno con una doppietta di Cailotto, poi Santagiuliana approfitta di una indecisione difensiva e infila il 3-0. Nella ripresa Marco Pretto para un rigore a Onnembo dopo nemmeno un minuto e il Cornedo lka chiudere definitivamente con un "taçonazo" di Matteo Pretto e un sinistro di prima intenzione di Ongaro. A un minuto dalla fine Ricci firma il gol della bandiera per la squadra di Festa. 


FUTSAL PESCARA-CORNEDO 1-5 (pt 0-3) in corso
FUTSAL PESCARA: Giuliani, Diodati, Ricci, Maddalena, Neretti, Giancaterino, Di Marco, Cappello, Musa, Onnembo, Prospero, Cilli. All. Festa
CORNEDO: Mar. Pretto, Santagiuliana, Benetti, Disconzi, Ongato, Cailotto, Zini, Mat. Pretto, Soldà, Tozzi, Tibaldo, Fioraso. All. Ranieri
ARBITRI: Ionut Cristea (Albano Laziale), Antonio Bufano (Pesaro), crono: Francesco Cocco (Parma)
MARCATORI: pt 4'18" e 6'46" Cailotto (C), 12'31" Santagiuliana (C), st 11'28" Mat. Pretto (C), 12'02 Ongaro (C), 18'48" Ricci (P)
NOTE: ammonito Cailotto (C). Al 0'46'' del s.t. Mar. Pretto (C) para un rigore a Onnembo (P)