Avis Isola, Serie B a un punto. Parauda: ''Aspettiamo a festeggiare, sono fiero di questo gruppo''

E’ un momento d’oro per l’Avis Isola d’Asti che, dopo il roboante successo (9-2) contro l’Aurora Nichelino, si avvicina al salto in serie B. In classifica i ragazzi di mister Tabbia hanno ben nove punti di vantaggio sulla coppia formata da Pasta e Taurinense quando alla fine del torneo mancano appena tre giornate. Fa il punto della situazione in casa astigiana l’ala-pivot Niko Parauda che, comunque, getta acqua sul fuoco.

“Si diciamo che non si dice mai che è fatta o quasi fatta anche perché lo sport insegna che fino alla fine dei conti nulla è deciso. E’ ovvio che, ora come ora, potremmo sbagliare solo noi”.

L’Avis Isola sta dimostrando in questo campionato grandi qualità tecniche ma anche compattezza di squadra 

“Siamo un gruppo forte, unito che marcia tutto insieme per l’obiettivo prefissato – prosegue Parauda -  manca solo un piccolo passo per raggiungerlo. La squadra ha viaggiato all’unisono...come si dice tutti per uno e uno per tutti. Lo dimostra il risultato conseguito contro il Nichelino, un avversario ostico che all’andata ci ha fatto rimanere con l’amaro in bocca. Chiunque è stato chiamato in causa ha fatto una grandissima gara. Sono fiero di questo gruppo”.

La prossima gara, sabato 12 giugno, vedrà l’Avis Isola incrociare le armi contro il Pasta. 

“Ci aspetta una partita che è un’incognita – conclude Parauda - perché come possiamo immaginare il Pasta sarebbe stata la nostra contendente. Hanno comunque delle buone potenzialità ed idee di gioco. Speriamo di non sbagliare all’ultimo e poter finalmente mettere la parola fine a questo torneo che ci ha riportato un po’ di normalità quotidiana e di spirito positivo”.

emme.elle





foto: Michela Catalano