Bernalda, la severa reprimenda di Plati: "Ora bisogna solamente raddrizzare la situazione"

Un inizio campionato al di sotto delle aspettative della vigilia del torneo. La partita di sabato scorso contro la corazzata FF Napoli ha evidenziato gli attuali limiti della compagine rossoblu. Il direttore sportivo Alfredo Plati non utilizza giri di parole per descrivere l’attuale momento in casa lucana.

”Nella gara contro il Napoli sicuramente ci siamo divertiti abbiamo fatto bene a tratti. Non ci è piaciuta l’ultima parte, nella quale la squadra ha mancato di personalità e di qualità. Abbiamo effettuato le nostre valutazioni: la nostra squadra oggi non può competere con queste compagini che sono tra le migliori del girone. Siamo vogliosi di raddrizzare la situazione perché non era certo il campionato che ci aspettavamo. Abbiamo fatto sacrifici economici e purtroppo le aspettative erano più alte... Qualcuno pagherà! Cercheremo di salvare il salvabile provando a costruire delle basi già per il prossimo anno”.

Qualche decisione arbitrale, come l’ennesima espulsione incassata anche sabato scorso, ha condizionato in negativo alcune gare del Bernalda, ma Plati non accetta più alibi.

”Degli arbitri è inutile parlarne: sono episodi di gioco. Nella gara contro il Napoli il fallo da dietro di Saponara c’è stato, quindi giusto ammonirlo per la seconda volta. Il rammarico resta perché avevamo ripreso una partita che era iniziata nel peggiore dei modi. Il calcio a cinque è anche questo, quando concedi questi vantaggi, ti trovi sotto nel punteggio senza possibilità di recuperare”.

Adesso sabato prossimo in calendario per i rossoblu c’è la trasferta contro il Cosenza, formazione già affrontata la scorsa estate in amichevole al PalaCampagna, nella circostanza la gara finì in parità con il risultato di 1-1. Sulla gara il direttore sportivo lucano afferma.

”Sappiamo che il Cosenza è una squadra ben allenata con un’ottima società che abbiamo avuto modo di conoscere la scorsa estate in amichevole; mi complimento pubblicamente con loro. Sicuramente incontreremo una squadra agguerrita che ha giocato meno partite di noi ma con grandi motivazioni. Ci aspettiamo una reazione di carattere della nostra squadra anche se non siamo in grande momento, però ci proveremo. La nostra dirigenza è giovane e ambiziosa e non smetteremo mai di sognare”

Ufficio stampa ASD BERNALDA FUTSAL