breaking news

31/03/2021 17:36

Bubi, una stagione da chiudere e dimenticare: Rafinha ko, giovedì sotto i ferri. Vian in panchina

Quando si dice che piove sul bagnato non c’è altro da fare che riconoscere che se i saggi hanno tramandato nel tempo massime e proverbi che oggi sono diventati di uso pressochè abituale nel quotidiano, effettivamente sapevano cosa dicevano. Il Bubi Merano edizione 2020/2021 ne è la testimonianza più lampante.


Come se non bastavano i tormenti della pandemia, con gli sparuti avamposti della variante sudafricana che hanno messo tenda lungo le anse del fiume Passirio provocando un terremoto organizzativo che si è tradotto in dodici partite da recuperare in poco più di trenta giorni (calendario dei recuperi del girone A alla mano, restano da giocare solamente quelli che impegnano la squadra altoatesina); ecco arrivare le mazzate sul gruppo squadra in forma di defezioni e infortuni.


Partiamo dal più recente, quello di Rafinha Caregnato, ko sabato scorso a Milano: già l’esito dei primi accertamenti non lasciavano sperare in nulla di buono, ma il consulto medico con il professor Del Citerna, tenuto oggi a Perugia ha fugato anche la minima speranza. Rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, mercoledì prossimo Rafinha si ricovererà presso la clinica di Morciano, in provincia di Rimini, dove il luminare dell’ortopedia italiana lo opererà. Per il laterale italo-brasiliano, naturalmente, stagione finita in anticipo:ç per lui se ne riparlerà per la preparazione alla prossima stagione.


Prima di Caregnato aveva staccato la spina stagionale Valdemir Beregula, notoriamente afflitto da problemi anche lui ad un ginocchio: il capitano è già alle prese con la riabilitazione dopo il doppio intervento al menisco e lo ritroveremo in campo direttamente a settembre.


E per completare la serie, ecco l’ultimo colpo di scena: l’addio di Roberto Vanin. Il mister ha detto stop nei giorni scorsi tanto che sia a Milano che contro l’Arzignano, ieri sera, in panchina è andato il suo (ormai ex) secondo Mirko Vian, al quale il presidente Calovi ha chiesto di traghettare il Bubi fino alla conclusione di questa inverosimile stagione, che ha visto il Bubi al centro di tutte le problematiche più particolari che si possono prevedere nel corso di una stagione. 


Sabato, intanto, si torna in campo per il recupero con il Prato, di fatto spacciato dopo il ko con il Città di Massa. Manco a dirlo i tre punti sono imperativi e le prestazioni di carattere offerte contro Milano e Arzignano lasciano ben sperare in questo senso. Incrociando le dita e toccando ferro, ovviamente…



CLICCA QUI PER GLI HIGHLIGHTS DEL RECUPERO CON L’ARZIGNANO