breaking news

14/05/2021 09:57

Caresse Partinico, la grinta di Bifara: “Pensiamo a dare il massimo, alla fine tireremo le somme”

Per la Caresse Partinico è tempo di tornare in campo e sabato, contro Palermo Eightyniners, si tratta del penultimo atto della regular-season. I neroverdi vogliono fare bottino pieno tanto in questa giornata quanto nella prossima (contro il Real Termini) per chiudere nella migliore posizione di classifica possibile, in vista dei play-off.

Tra i protagonisti c’è anche Piero Bifara, partenicense che arriva nella compagine del presidente Caruso, dopo le esperienze nel calcio a undici.

“Ho giocato fino all’età di venticinque anni con Marsala e Trapani in Serie D e con il Melfi in Serie C. per motivi lavorativi ho dovuto lasciare il calcio, riprendendolo all’età di trentatré anni con la Caresse nel mondo del futsal, un’esperienza bellissima, decisamente diversa”.

Tornado al campionato, eloquente 12-1 contro lo Sporting Alcamo nell’ultimo turno: è andato tutto per il verso giusto, specialmente poi in vista del prossimo impegno in programma domani contro il Palermo Eightyniners.

“Con l’Alcamo siamo partiti subito forte, sapevamo di non poter lasciare punti in casa ed abbiamo avuto la fortuna e la bravura di sfruttare al massimo tutte le occasioni che ci sono capitate nei primi minuti del primo tempo. In questo modo abbiamo messo la gara subito in discesa. Domani mi aspetto una gara difficilissima, con gli avversari che ci terranno a fare bella figura sul loro campo contro di noi, ma siamo abbastanza carichi e fiduciosi e affronteremo questa trasferta cercando di portare a casa il bottino pieno”.

Classifica alla mano siete secondi con due gare ancora da disputare. Monreale difficile da raggiungere in vetta, Real Termini che potrebbe ancora scavalcarvi: come vi approcciate a questi ultimi due appuntamenti e quali sono gli obiettivi?

“Giocheremo le prossime partite cercando di ottenere sempre il massimo, ma sappiamo che sono delle gare abbastanza difficili. provarci non costa nulla, visto che ci teniamo tantissimo a fare bella figura e soprattutto migliorare i risultati dell’anno scorso. Recuperare il Monreale sarà un’impresa impossibile, il nostro obiettivo è quello di arrivare più in alto possibile in classifica e giocare i playoff nella migliore posizione. Speriamo di terminare il più tardi possibile questo campionato. Proveremo a dare del filo da torcere alle squadre più attrezzate, dopodiché tireremo le somme”.