breaking news
  • 03/07/2022 12:30 #Serie B, Nicola Masiello è stato riconfermato sulla panchina del Senise

16/03/2022 09:31

Celano stile tango, Calvet trascina i marsicani (9-6): Atletico Ciampino, resa a testa altissima

Iniziamo dalla fine. Dall’applauso del palasport di Celano non solo ai vincitori ma anche ai vinti. Perché va detto subito che l’Atletico Ciampino ha si perso sul campo ma dall’arena di gioco è uscito a testa altissima, nella totale consapevolezza di essersela giocata fino a mezzo giro di lancette dalla fine, ossia fino al momento in cui l’inafferrabile Dustin Calvet ha messo nella porta sguarnita il cioccolatino di Normanno, che si era letteralmente inventato un’uscita da una triplice marcatura a metà campo. 


D’altronde, alla squadra di Guiducci sarebbe importato un solo risultato: vincere per andare dritta ai quarti di finale ed eludere la trappola dell’ultima gara tra Alghero e Celano, che a questo punto diventa invece decisiva. Perché se è vero che il 9-6 regala ai marsicani di Cimini la momentanea leadership del Triangolare E grazie al +3 di differenza reti, i sardi hanno intatte le possibilità di passare il turno affidandosi allo scontro diretto di martedì prossimo che giocheranno per di più in casa: vincendolo con tre reti di scarto staccherebbero il pass per il tabellone ad eliminazione diretta. Ma fatte le debite valutazioni non sarà affatto cosa semplice, anzi…


LA CRONACA - Partita che entra subito nel vivo, anche perchè è l’Atletico a menare le danze facendo vedere di essere arrivato a Celano affatto per stare a guardare. E al 4’07” il vantaggio ospite è cosa fatta: da Mattarocci palla sul secondo palo per l’appoggio in rete di Rosati lasciato solo da una difesa celanese in effetti troppo permissiva. Passano dieci secondi, punizione di Ruzzier che Di Terlizzi respinge, ripartenza di Marianetti ma Di Nappo è attento. Nuova occasione ciampinese al 4’41”: da Rossi altra palla sul secondo palo ma stavolta a Ruzzier non riesce la deviazione.


Il Celano esce dal torpore iniziale e pareggia al 6’07” azione di Marianetti, palla a Calvet che di forza insacca sotto la traversa. Un gol che scuote la squadra di Cimini. Al 9’02” angolo di Della Rocca, palla a Proietti, fucilata sotto l’incrocio: 2-1. Al 9’36” gran tiro di Ruzzier, vola Di Terlizzi e manda in angolo. Ma al 10’36, un pallone lungolinea di Marianetti innesca l’improvvisa accelerazione di Calvet lungo linea, puntata a incrociare sul palo lontano e 3-1. Il gol del doppio vantaggio sembra quasi accontentare il Celano, che incassa la seconda rete ciampinese al 12’49” Grossi c’entra dalla destra, deviazione volante di Chiomenti che si spegne nell’angolo alla destra di Di Terlizzi. Passano due minuti: palla a Rosati, che controlla, si gira e fulmina Di Terlizzi per il 3-3.


La partita è uno stillicidio di emozioni. Al 16’13” Calvet allarga a Della Rocca che non inquadra la porta, al 16’52” Ruzzier per Rosati, ma Di Terlizzi si esalta e devia anche il successivo bolide di Ruzzier sugli sviluppi del corner. Improvvisamente arriva la fiammata di Proietti, che elude di Nappo e insacca il 4-3 al 17’43”. Il Celano alza di nuovo i giri del motore: al 18’45” combinazione Calvet-Della Rocca ma Di Nappo si supera sulla fiondata dell’argentino, che firma un assist-capolavoro al 19’15”, mettendo a sedere l’intera difesa ospite e appoggia a Della Rocca il pallone per il più semplice dei gol per il 5-3. Ma non è finita: al 19’57” Caio fa filtrare il pallone sul secondo palo dove Chiomenti anticipa tutti e infila il 5-4 che porta le squadre all’intervallo.


Si riparte e in nemmeno 90 secondi viene ristabilita la parità da Ruzzare, che gira sul palo lontano una rimessa laterale di Mattarocci, sul quale al 4’13” sventa Di Terlizzi. Ma è il Celano a rimettere la testa avanti al 6’13: palla centrata in area, Fellini è il più lesto a deviare in rete il pallone del 6-5. Ancora Di Terlizzi respinge in angolo un tiro di Chiomenti al 9’, si cambia continuamente fronte finché al 13’13” una fucilata di Della Rocca toglie le ragnatele dal “sette”: Celano sul +2, 7-5. E potrebbe arrivare anche l’ottava reti qualche secondo dopo se Calvet, con un ‘tre contro uno’ invece di appoggiare la palla decidesse di fare tutto da solo, con la sfera salvata sulla linea. Sul fronte opposto Di Terlizzi mostra i muscoli su Rossi. Time-out chiamato da Guiducci, che tenta il tutto per tutto negli ultimi cinque minuti con Mattarocci quinto di movimento.


Al 16’ è la traversa a dire di no sotto misura a Rossi, rulla ribattuta ancora Di Terlizzi è mostruoso. Al 18’13” ennesima rotazione in superiorità, palla a Chiomenti che incrocia col mancino per il 7-6 che rimette tutto in discussione. Nel frattempo, però, l’Atletico ha esaurito il bonus e il sesto fallo diventa la condanna dei ciampinesi. Ma quello che fa Calvet è ai limiti dell’incredibile, con la libera trasformata con un cucchiaio di tottiana memoria che fa letteralmente esplodere il palasport: 8-6 a un minuto e mezzo dalla fine (GUARDA QUI LA PRODEZZA DI CALVET).


Ultimi assalti disperati di Rosati e soci, che capitolano definitivamente al 19’25”: Normanno se ne va via in mezzo a tre avversari e appoggia a Calvet che a porta vuota mette dentro il gol del trionfo. 9-6, l’Atletico Ciampino si arrende, i sogni finiscono qui; quelli del Celano, invece, continuano.



CELANO-ATLETICO CIAMPINO 9-6 (pt 5-4)

CELANO: Bonari, Di Terlizzi, Tramontano, Normanno, Fellini, Sannito, Marianetti, Catenacci, Calvet, Della Rocca, Proietti. All. Cimini

ATLETICO CIAMPINO: Beltrano, Grossi, Ruzzier, Aletto, Rossi, Priori, Chiomenti, Rosati, Falozzi, Da Silva, Mattarocci, Di Nappo.All. Guiducci

ARBITRI: Bomboletti di Città di Castello e Domenici di Terni, crono: Tiberi di Teramo

MARCATORI: pt 4'07'' Rosati (AC), 6'07'' Calvet (CE), 9'02' Proietti (CE), 10'36'' Marianetti (CE), 12'49'' Chiomenti (AC), 14'49'' Rosati (AC), 17'43 Proietti (CE), 19'15'' Dalla Rocca (CE), 19'57'' Chiomenti (AC); st 1'26'' Ruzzier (AC), 6'13'' Fellini (CE), 13'13'' Dalla Rocca (CE), 18'13'' Chiomenti (AC), 18'29'' Calvet (t.l., CE), 19'25'' Calvet (CE). 

NOTE: ammoniti Caio (AC), Ruzzier (AC), Calvet (CE), Chiomenti (AC), Mattarocci (AC)