breaking news

16/03/2021 09:43

Cesaroni, cuore di capitano: ''La vittoria sulla Meta? Fase difensiva praticamente perfetta''

Segnare alla sua ex squadra, ma non esultare, in segno di dovuto rispetto anche se il passato, come si dice, è passato. Ma in definitiva, quello che contava era tornare a far punti e mietere vittorie, per consolidare una posizione tra le prime otto d’Italia che il Signor Prestito CMB ha dimostrato chiaramente di valere. e meritare. Come meritato è stato il 3-1 imposto ai catanesi di Samperi, che ha riscattato la magra dell’andata, che si risolse anche in una delle prestazioni meno convincenti dell’intero campionato dei lucani.


Paolo Cesaroni ha confidato ai microfoni del TG3 Rai della Basilicata le sue sensazioni dopo la vittoria sulla Meta.


“Venivamo da tre sconfitte consecutive, dove secondo me non meritavamo di perdere. Ci eravamo detti che dovevamo dare qualcosa in più e quel qualcosa in più c’è stato”. 


Insomma, una vittoria del cuore, che il Signor Prestito ha costruito sul gol del vantaggio di Bizjak, rafforzato proprio dal raddoppio del capitano. Nel finale di gara ci ha pensato l’intramontabile Wilde (al rientro dopo una mese di stop forzato) a chiudere il conto e a servire i tre punti sul piatto a mister Nitti. Ma Cesaroni sa bene dove il Signor Prestito ha vinto la sfida con gli etnei, nonostante le rinunce a Neto e Pulvirenti.


“Ci siamo più che mai aiutati in difesa, in una maniera incredibile. Abbiamo sbagliato qualcosa in attacco dove dobbiamo chiudere di più le azioni, ma in fase difensiva abbiamo dato l’anima”.




CLICCA QUI PER VEDERE IL SERVIZIO DEL TG3 DELLA BASILICATA