breaking news

03/08/2021 11:03

Cesena, Vignoli si presenta: ''Qui anche per Osimani. Obiettivi? Dare continuità ai risultati''

Ufficializzato da poche ore, è sicuramente Igor Vignoli il colpo dell’estate bianconera. L’esperto centrale classe 1980 può vantare una lunghissima carriera nel mondo del calcio a 5, tanto da essere considerato una delle colonne portanti nel mondo del futsal italiano. Giunto alla corte di mister Osimani, Vignoli sarà il leader della Futsal Cesena, chiamato a portare la propria esperienza e a rappresentare il faro della squadra nel corso del prossimo campionato. Per chi non lo conoscesse, di seguito una rapida carrellata dei risultati più importanti ottenuti dal centrale di Faenza: cinque promozioni dalla Serie B alla A2, due promozioni dalla A2 alla Serie A, convocazioni in nazionale Under 21 e successivamente in nazionale maggiore.

Prima di tutto – esordisce Vignoli – ci tenevo a ringraziare la società Pro Patria, in particolare modo il ds Vincenzi Angelo. A dicembre mi sono trovato in una situazione molto spiacevole e grazie a lui sono riuscito a uscirne. Nello stesso tempo la società mi ha dato la possibilità di tornare a competere per traguardi ai quali sono abituato“.

-Qual è stata la motivazione principale che ti ha spinto a scegliere la Futsal Cesena? 

Sono diversi i motivi che mi hanno portato a scegliere il bianconero. In primis devo ringraziare Paolo Ionetti, con il quale ho un rapporto che perdura quasi da tutta la mia carriera. Mi ha sempre seguito, c’è un rapporto di rispetto e stima reciproco. Sicuramente un altro motivo è l’allenatore Osimani: l’ho sempre stimato, mi sarebbe piaciuto lavorare con lui e adesso ne ho la possibilità. Bisogna poi considerare anche la storia di questa società, perché ha sempre lavorato in maniera oculata, senza fare il passo più lungo della gamba“.

- Quali sono i tuoi obiettivi in vista di questa stagione? 

A livello di obiettivi personali come sempre cercare di dare il mio contributo, portare rispetto alla squadra e mettermi al servizio di chiunque sia disposto a seguire i miei consigli e la mia esperienza. A livello di squadra diciamo che, al momento, non credo che siano stati posti particolari obiettivi, se non quello di lavorare con serietà e dare continuità ai risultati degli ultimi anni“.

-A livello personale, dopo aver vinto tanti campionati, quali sono le motivazioni che ti spingono a metterti ancora in gioco? 

La motivazione è molto semplice: questo sport è stato ed è tuttora la mia vita. Gli anni passano, è vero, ma fino a quando il fisico me lo permetterà, continuerò a giocare e a dare il contributo“.

-Di risultati importanti ne hai conseguiti tanti, ma qual è stata la tua annata migliore?

 “Sicuramente l’anno del quinto posto nella massima serie con l’Imola calcio a 5 (2016/17, ndr) dove, con una squadra nettamente al di sotto delle altre formazioni, abbiamo disputato una stagione incredibile uscendo dai play-off scudetto senza perdere, contro Napoli. In 24 anni ho vissuto tante annate positive, ormai non le ricordo più (ride, ndr). Ho vinto abbastanza quindi sono contento di quanto fatto“.

-Chiudiamo con una statistica che potrà far sorridere i tifosi della Futsal Cesena: quante volte hai vinto il campionato di Serie B?

 “In carriera ho vinto cinque volte il campionato di B conquistando la promozione. In tutti i casi ho festeggiato da primo in classifica, senza passare attraverso la lotteria dei play-off“.





Ufficio Stampa Cesena