breaking news
  • 11/05/2021 21:37 #Under19: Fortitudo Pomezia alla terza fase play-off. Superato 5-4 il Real Ciampino

29/04/2021 19:33

Checa senza dubbi sul suo Modena Cavezzo: “La squadra ha le carte in regola per vincere la coppa”

Ogni grande gruppo deve avere un grande condottiero, questo vale sia nella vita generale che nello sport, calcio a 5 compreso. Se il Modena Cavezzo in questa stagione è riuscito ad inanellare 23 vittorie su 26 gare nel girone C della Serie B nazionale (con due pareggi ed una sola sconfitta), riuscendo ad essere promosso in Serie A2 e, tra l’altro, ad accedere alla prestigiosa Final Eight della Coppa Italia, crediamo sia anche e soprattutto merito di mister Nunzio Checa. Napoletano classe ’71, mister Checa ha maturato una grande esperienza nel calcio a 5, dove esordì nel 2006/2007 con l’Under-21 del Bagnolo. La squadra reggiana, probabilmente capendo che davanti aveva un vero e proprio predestinato, l’anno successivo gli diede la possibilità di allenare una prima squadra piena zeppa di giovani e di esordienti in Serie C1. Quale fu il risultato? Play-off all’esordio e promozione in Serie B l’anno successivo, giusto per fare capire che di Nunzio Checa si sarebbe sentito parlare.

Gli emiliani si apprestano adesso alle Final Eight della Coppa Italia di Serie B e domani alle ore 17, affronteranno il Lecco di Pablo Parrilla. 

 

-Mister Nunzio Checa, come giudichi la stagione del Modena Cavezzo fino a qui?

“La stagione è molto molto positiva, quasi straordinaria mi verrebbe da dire, anzi, lo è diventata sabato quando siamo riusciti a conquistare quei tre punti che ci hanno permesso di vincere il campionato. Al di fuori di questo rimane una stagione magnifica, ottenere una sola sconfitta in tutto l’anno comprese le amichevoli con squadre anche di Serie A2 certifica una grande stagione, nonostante le tante avversità che ci sono capitate”.


 

-Quali giocatori ti hanno impressionato di più del Modena Cavezzo Futsal in questa stagione?

“Non mi è mai piaciuto parlare dei singoli giocatori, posso però dirti che tutti i miei giocatori hanno avuto una crescita importante e allo stesso tempo sono stati dei professionisti esemplari. Hanno dimostrato impegno e dedizione in tutti gli allenamenti, questo per me è motivo di grande soddisfazione. Dal giocatore più esperto al giocatore meno esperto mi hanno colpito straordinariamente”.

 

 

-Da quando alleni questa squadra hai ottenuto solamente due sconfitte totali, con una percentuale di vittorie che sfiora la perfezione. In molti si chiedono come tu abbia fatto ad unire bel gioco e risultati sul campo, come rispondi?

“Rispondo che sono un allenatore fortunato che allena bravi giocatori (ride, ndr).  A parte gli scherzi ho la fortuna di avere alle spalle una società che mi ha sempre messo nelle condizioni di lavorare bene, in questo contesto aiuta tantissimo. La qualità dei giocatori è importante e io ci ho messo del mio, soprattutto nel cercare di fargli comprendere in ogni allenamento che per raggiungere obiettivi importanti bisogna lavorare tanto e bene. Loro fortunatamente mi seguono e lavorano ogni giorno, posso dire che qui ho trovato un importantissimo connubio giocatori-società-allenatore”.

 

  

-Un commento sulle Final Eight di Coppa Italia? Credi che il Modena Cavezzo possa ambire a conquistare questo prestigioso trofeo?

“Il Modena Cavezzo e tutte le altre squadre partecipanti sono ad ora tutte tra il primo ed il secondo posto nei rispettivi gironi, questo vuole dire che ogni squadra è ai vertici della categoria. La Coppa Italia è una competizione un pò particolare, giocare tre partite in tre giorni non è semplice, e c’è anche da tenere in considerazioni tanti aspetti come l’evoluzione delle partite e l’aspetto fisico. Ci sono tanti dettagli da tenere in conto, ma credo che il Modena Cavezzo come le altre squadre possa ambire a conquistare questo trofeo”.

 


Matteo Casella