breaking news

02/03/2021 20:38

Cuzzolino-Venancio, l'episodio che fa discutere. Giuffrida si sfoga sui social: "Siamo alla frutta"

Una vittoria non in discussione quella ottenuta dall’Italservice Pesaro al PalaNinoPizza contro la Meta Catania. Una premessa doverosa: il 3-0 ci sta e su questo non piove.

C’è però un episodio accaduto nel corso della gara che ha sollevato decise perplessità in casa rossoazzurra. Si tratta infatti di un contatto che ha visto “protagonisti”, loro malgrado, Venancio Baldasso e Leandro Cuzzolino. A dare risalto all’accaduto attraverso il video postato su facebook è stato Daniele Giuffrida, direttore sportivo dei siciliani. 

L’EPISODIO - I due giocatori, a terra dopo un contrasto di gioco, provano a divincolarsi per rialzarsi ma Cuzzolino sbraccia con il gomito e colpisce Venancio, procurandogli una vistosa ferita sullo zigomo. Un gesto del quale è difficile interpretare l’eventuale volontarietà, ma che ha fatto inevitabilmente arrabbiare la Meta perché accaduto a pochi passi dall’arbitro Chiara Perona. La quale non ha preso provvedimenti disciplinari verso il giocatore argentino, forse interpretando il gesto come “non volontario”, ossia non configurandolo come il classico fallo di reazione. 

Un episodio che indubbiamente fa discutere, anche se a farne maggiormente le spese, come si evince dalle immagini (CLICCA QUI), è stato proprio Venancio Baldasso, che nonostante le scuse di Cuzzolino non le manda certamente a dire all’asso argentino dell’Italservice. 

“Vittoria del Pesaro meritata, risultato non in discussione – ha scritto Giuffrida su facebook – ma vorrei soffermarmi su questo episodio”, aggiungendo un eloquente “siamo alla frutta”, in aperta polemica con prestazioni arbitrali che, indipendentemente dall’episodio del PalaNinoPizza, anche quest’anno stanno sollevando prese di posizione non proprio di soddisfazione.