De Oliveira riprende l'Acqua&Sapone, i conti li chiude Tonidandel: Italservice matematicamente prima

Una gioia dopo l’altra. L’Italservice Pesaro sta regalando una gioia dietro l’altra. I biancorossi sbancano il Pala Rigopiano 3-2 e si regalano il primo posto matematico in “regular season” con una giornata d’anticipo. Certo questa volta non si è vinto nessun trofeo, ma la rimonta in Serie A di capitan Tonidandel e compagni, culminata in questo modo, è solamente da applausi.

Un avvio al di sotto degli standard, l’eliminazione beffarda di Parigi, il Covid e la partita di oggi. Quante difficoltà, quanti ostacoli durante questo lunghissimo percorso. Non per i campioni biancorossi che, ogni volta, reagiscono e gettano il cuore oltre l’ostacolo. 12 vittorie su 12 nel girone di ritorno, e una Coppa Italia in mezzo, hanno spazzato via tutto quanto. A breve inizierà una nuova competizione con i playoff, ma c’è la consapevolezza anche di poter contare su una squadra con gli attributi grandi così.

LA CRONACA - L’Acqua&Sapone sul finire di primo tempo sfrutta al meglio due svarioni difensivi e va sul doppio vantaggio con Coco e Lukaian. Pesaro presi due schiaffi reagisce e De Oliveira, grande ex di giornata, accorcia prima dell’intervallo.

Nella ripresa, gli occhi dei giocatori di Colini cambiano, s’infiammano. L’Italservice spinge sull’acceleratore ma Ricordi para tutto. Si arriva così a 7’ dalla sirena ed ecco l’episodio chiave: Misael viene espulso, Pesaro in superiorità numerica prima viene salvato da Miarelli (ancora lui!), poi trova il gol del pareggio sempre con De Oliveira. Un enorme De Oliveira che si conferma un pivot devastante.

Il risultato di 2-2 potrebbe accontentare Tonidandel e compagni. Marcelinho però non sembra di questa idea e con una giocata spaziale, l’ennesima in pochi giorni, serve al capitano biancorosso la palla del 3-2, il leader rossiniano non sbaglia, segna, esulta e alza le braccia al cielo. Nel suo urlo c’è tutto: la gioia del gol vittoria che significa primato e soprattutto la fame che ha questa squadra.

Nella speranza di poter riabbracciare al più presto i propri tifosi, questo primo posto potrebbe fare un gran comodo all’Italservice. Sabato c’è l’ultimo impegno casalingo con la Came Dosson, inutile ai fini della classifica ma pur sempre un ottimo banco di prova. Poi dritti all’8 maggio quando i Colini-boys si giocheranno gara-1 dei playoff contro l’ottava classificata.

Adesso si stacca qualche ora. E’ stata una settimana entusiasmante, poco adatta ai deboli di cuore. E’ il tempo di ricaricare le pile, sperando che il bello debba ancora venire!


ACQUA&SAPONE-ITALSERVICE PESARO 2-3 (pt 2-1)

ACQUA&SAPONE: Ricordi, Fior, Cornacchia, Marrazzo, Fusari, Murilo, Coco, Gui, Misael, Fetic, Rafinha, Dudu, Zappacosta, Lukaian. All.Scarpitti

ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Vesprini, Guennounna, Antonioni, Ceccolini, Tonidandel, Fortini, Salas, Honorio, Borruto, Taborda, Cuzzolino, De Oliveira, Marcelinho. All. Colini

ARBITRI: Giovanni Beneduce (Nola), Vincenzo Sgueglia (Civitavecchia), crono: Gianluca Rutolo (Chieti)

MARCATORI: pt 15'25" Coco (A&S), 17'25" Lukaian (A&S), 18'10" De Oliveira (IP), st 15' De Oliveira (IP), 16'29" Tonidandel (IP)

NOTE: ammoniti Misael (A&S), Borruto (IP), Gui (IP), Cuzzolino (IP). Espulso al 10'39" st Misael (A&S) per somma di ammonizioni