breaking news

12/02/2021 22:09

Domus, finirà di piovere sul bagnato. D'Onofrio: "Dal Nizza ci giochiamo le chances per i playoff"

Il momento è delicato per la Domus Bresso. Gli ultimi risultati non sono stati granchè soddisfacenti, soprattutto l'inopinato ko con il Fossano in casa, senza dimenticare gli scivoloni con Orange e Lecco. Cosa sta succedendo al gruppo? Possibile che la squadra non riesca a reggere la tensione delle sfide che contano? Un quesito al quale abbiamo cercato risposte ponendolo al direttore sportivo Rosario D’Onofrio.


“A Lecco in verità abbiamo disputato una buona gara, purtroppo le due espulsioni peraltro giuste ci hanno penalizzato: in effetti, in entrambe le situazioni i nostri avversari sono andati a segno. Con il Fossano non siamo stati all'altezza della situazione. Certamente non è un problema di reggere la tensione della gara, ma soprattutto una condizione fisica non ottimale. Inoltre stiamo avendo una serie importante e anche ripetitiva di infortuni, anche di giocatori fondamentali”.


- Il turno di riposo ha disteso gli animi e consentito ai giocatori di ritrovare la serenità necessaria per affrontare il ciclo di impegni in arrivo?


“Mi auguro che il turno di riposo ci abbia aiutati a ricaricare le batterie oltre a far rifiatare qualche giocatore più impiegato rispetto ad altri”.


- Domani si parte con il Nizza, poi si va a Serramanna per arrivare al nuovo big-match del 27 con il Leon. Quali sono le aspettative?


“A questo punto, da domani, dalla partita contro il Nizza, ci giochiamo le nostre carte per conquistare almeno l'obiettivo minimo dei playoff, anche se il calendario ci riserva comunque gare successive molto impegnative. Mi auguro che la squadra sia all'altezza delle difficoltà”.


- Novità in arrivo magari dal mercato? 


“Non aggiungeremo nulla in entrata. Aspettiamo solo con ansia il rientro, previsto per il 22 febbraio, del nostro insostituibile Lorenzo Sasso”.


Contro il Fucsia Nizza semaforo ancora rosso per Zamburlin, Canavese, Marrone e Monti, tutti alle prese con i rispettivi infortuni.