breaking news
  • 17/10/2021 20:14 Serie A, Ciampino Aniene-Vitulano Drugstore Manfredonia 3-0 nel posticipo della Sky Arena
  • 17/10/2021 20:00 Serie A2F, girone C: Atletico Foligno a punteggio pieno, battuta la Nox Molfetta per 2-0
  • 17/10/2021 19:56 Serie A2F, Sabina Lazio e Pelletterie a punteggio pieno nel girone B dopo la 2ª giornata
  • 17/10/2021 19:55 Serie A2F, Castellammare e Irpinia al comando del girone D dopo la seconda giornata

25/01/2021 20:04

El Johari promuove l’Altamarca: “Abbiamo fatto bene contro l’Hellas, pronti ora per il Chiuppano”

Calendario ricco di appuntamenti importanti per lo Sporting Altamarca che, dopo avere pareggiato con l’Hellas Verona, al termine di un’altra buona prova, adesso si prepara domani al recupero della settima giornata in casa del Carrè Chiuppano.

Facciamo un passo indietro con Rafik El Johari: suo il gol del momentaneo vantaggio in terra scaligera sabato, ed ex Chiuppano.

Rafik, imbattibilità mantenuta anche contro la corazzata Hellas Verona. La squadra è andata anche vicina al successo grazie al tuo gol, poi rimontato da Manzali. Come giudichi questo pareggio, la prova della squadra e a questo punto la classifica?

“Sabato è stata una partita molto bella. Sapevamo che sarebbe stata dura in casa dell’Hellas, però abbiamo fatto la nostra partita e potevamo anche vincerla. Tutto sommato siamo riusciti ad ottenere un punto e siamo certamente soddisfatti. La classifica? Per ora non bisogna guardarla. Bisogna invece continuare ad affrontare il campionato partita dopo partita e alla fine si tireranno le somme”.

Domani la sfida contro un’altra squadra molto ben attrezzata per la categoria, il Carrè Chiuppano. Sei un ex: che partita ti aspetti?

“Il Carrè Chiuppano sappiamo benissimo che è una squadra fatta per vincere questo girone. Una rosa ampia e di qualità. Sarà un match molto combattuto, in casa loro e, a mio avviso altrettanto bello come sabato. I dettagli saranno importanti e noi siamo pronti”.

Quanto pesa il fatto di giocare due gare come queste in pochi giorni?

“Giocare due partite di spessore contro due grandi squadre in quattro giorni può essere uno svantaggio, a livello fisico e mentale, ma anche un vantaggio, specialmente come nel nostro caso che arriviamo a questa seconda gara, dopo un risultato comunque positivo. Stiamo lavorando bene con il mister, con il preparatore atletico e con tutto lo staff tecnico. Abbiamo un gruppo unito e la società non ci fa mancare nulla. Sono certo che lotteremo fino alla fine”. 

(foto: Zattarin)