Gear Siaz a testa alta, parola di capitano. Fabinho: “Abbiamo sognato e abbiamo fatto sognare”

La Gear Siaz Piazza Armerina non è riuscita a coronare un sogno, quello di raggiungere i play-off. Ma ha tutte le ragioni per congedarsi a testa dal suo primo campionato in Serie A2. E' servito per fare esperienza, è servito per confrontarsi, è servito per crescere ed anche imparare a non mollare nelle difficoltà (leggasi Covid-19 arrivato nel miglior momento in stagione).

Solo un pareggio contro il Regalbuto e al termine della gara è intervenuto Fabinho che, da capitano e commosso, si è presentato ai microfoni di Gear TV.

“Prima di parlare della gara ci tenevo a ringraziare tutta la famiglia GEAR per questa lunga e tanto difficile stagione, abbiamo lottato sempre, allenandoci anche la domenica, abbiamo sofferto tanto e alla fine abbiamo sognato e fatto sognare, purtroppo non siamo riusciti a centrare il traguardo playoff che sarebbe stata una grossa gratificazione per gli sforzi fatti ma faremo il possibile per riuscirci la prossima stagione”.


Ufficio Stampa