breaking news
  • 13/04/2021 17:29 Serie A2: doppio Nikao non basta, il Monastir batte la Lazio 3-2 nel recupero del girone B
  • 12/04/2021 21:27 Serie B, girone C: il Modena Cavezzo vince 4-0 il recupero di Bagnolo e torna in vetta

05/03/2021 11:29

Finlandia, Martić è ottimista: "Sappiamo meglio come gioca la nuova Italia, siamo pronti"

Conto alla rovescia scaduto. Per il gruppo 7 di qualificazione ai prossimi campionati europei, questo pomeriggio (ore 17,30) la Finlandia (un solo punto finora) ospita a Vantaa l’Italia che guida il girone a quota 6. Solo una vittoria può riaprire agli scandinavi le possibilità della qualificazione

 

L'allenatore della nazionale di casa Mićo Martić è ottimista nonostante un avversario duro quale la Nazionale italiana e il ricordo di una sconfitta patita lo scorso mese di febbraio in casa degli Azzurri. Sul portale di informazione della Federazione calcistica finlandese queste sono state le parole dell'allenatore croato nell'immediata vigilia del match.

 

"L'umore è buono. Ora sappiamo meglio come sta giocando l'Italia, e abbiamo acquisito più esperienza e conoscenza rispetto alla partita precedente - spiega Martic- mi aspettavo più punti dalle prime due trasferte di quanti ne abbiamo ottenuti (un pareggio e una sconfitta). Nelle nostre tre precedenti partite (Italia, Belgio, Serbia) la nostra difesa non è stata così efficace come siamo abituati. Abbiamo impostato la nostra preparazione lavorando bene sulla fase difensiva".


"L'Italia è sempre un avversario difficile nel futsal ed è stato due volte campione europeo - prosegue il mister della Finlandia - stanno costruendo la loro nuova fisionomia ad un buon ritmo. L'anno scorso li abbiamo eliminati dalle qualificazioni ai Mondiali; e lì è iniziato un cambio generazionale con il nuovo allenatore".

 

Una Finlandia un pochino diversa rispetto al recente passato.


"Per quanto riguarda noi – conclude Martic - ci mancano cinque giocatori esperti rispetto alle ultime qualificazioni ai Mondiali, vale a dire Panu Autio, i fratelli Kytölä, Hosio,  e Antti Teittinen. Tuttavia, come capo allenatore, mi concentro sui giocatori che ho a disposizione. Attualmente, la formazione è un po' più giovane e inesperta di quello a cui siamo abituati, ma nelle ultime partite hanno già dimostrato di meritare di appartenere alla Nazionale".


CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA DEL GIRONE 7



emme.elle



Foto www. palloliitto.fi (Petteri Tyni)