Fraccaro parla già l'accento castellano: ''Giorgione, grazie della chiamata: una grande emozione''

Volevo ringraziare  tutta la società del Futsal Giorgione per questa graditissima chiamata”. 


Sono le prime parole di Nelson Fraccaro da neo-giocatore castellano. Per lui è quasi un ritorno alle origini, avendo mosso i primi passi nel futsal proprio nei grandi club che hanno popolato il territorio a cavallo delle province di Padova e Treviso.


“E’ stata una emozione forte, che mi ha sommerso di felícità, questa chiamata per il fatto di potermi allenare dove è nato l’amore per questo sport. Giocavo con la Marca Trevigiana che poi si è chiamata Marca Futsal e in quegli anni mi sono confrontato con giocatori importanti come Gabriel Lima, Gabriel Miraglia, Coco Wellington: è grazie a loro che ho avuto la possibilità di crescere come giocatore ma soprattutto come persona”.


Una chiamata che è stata una novità fino a un certo punto…


“La voglia di venire al Futsal Giorgione era già affiorata quest’estate. La ritengo una società molto organizzata con l’importante  obiettivo di far crescere i giovani. Soprattutto questo mi fa venir voglia di dare il 100% per essere un esempio positivo per le nuove promesse di questa disciplina.  Ringrazio Angelo Robson di avermi concesso la possibilità di poter far parte di questa rosa così giovane”. 


L’arrivo al Giorgione è coinciso peraltro con il primo punto del campionato. Quasi un saluto di felice accoglienza per Fraccaro.


“Ho visto l'ultima partita e mi è piaciuta l’intensità, la grinta e la tenacia dei ragazzi scesi in campo: non vedo l’ora di dare il mio contributo nel proseguo del campionato, da gennaio”.