breaking news

12/03/2021 22:41

Fusari spacca il derby d'Abruzzo, Coco segna e Ricordi blinda la vittoria-primato dell'Acqua&Sapone

Ritorno alla vittoria. L’Acqua&Sapone si prende il derby abruzzese contro il Pescara, ma non senza soffrire: il 6-2 finale non racconta in dettaglio le tante partite all’interno dei 40’ del Palarigopiano.


LA CRONACA - La squadra di Scarpitti sceglie la modalità diesel: primi minuti di studio, senza mai concedere ripartenze né grandi spazi nella propria metà campo. E alla prima occasione, il gol che spacca la serata. Lo segna al 7’ Cristiano Fusari, che si traveste da pivot d’esperienza e, nel cuore dell’area, si gira e trova l’angolino impossibile per Mazzocchetti. 


Il vantaggio non basta ai nerazzurri, che cercano di colpire con imbucate che scavalcano la difesa arcigna pescarese. Ma il raddoppio se lo inventa da solo Lukaian, per celebrare il suo rientro dopo un mese di assenza forzata: lancio lungo, Mazzocchetti esce ma la Bestia salta più di lui e riesce a colpire con un tacco strepitoso. 


La partita cambia decisamente registro, ora il Pescara vuole rimettersi in carreggiata e cerca di più la porta di Ricordi, che fa buona guardia sia su Coco Schmitt che sul diagonale di Eric. 


La ripresa però si apre con il destro di Andrè che accorcia le distanze. La partita si fa vibrante e complicata per i nerazzurri, che perdono nel giro di venti secondi Lukaian (doppio giallo, il secondo clamorosa esagerazione arbitrale) e devono difendersi con un uomo in meno. Sale in cattedra Ricordi con una serie di parate straordinarie e degne del suo numero uno attualmente infortunato. 


Uscita dai due minuti di apnea, l’Acqua&Sapone mette di nuovo la freccia con l’azione spettacolare Fusari-Coco-Gui: il Toro fa 3-1. Il Pescara arranca, e alla fine crolla nell’ultimo quarto. Doppietta di Coco quando Palusci prova con il portiere di movimento. Il gol di Morgado nel finale non scalfisce la vittoria, che arriva anche grazie al portiere marchigiano che para un tiro libero ad Andrè, prima del 6-2 finale di Calderolli. Murilo e compagni tornano in vetta per una notte, aspettando il Pesaro domani ad Avellino.


Ufficio stampa e Comunicazione Acqua&Sapone Futsal

Orlando D’Angelo



ACQUA&SAPONE-PESCARA 6-2 (pt 2-0)

ACQUA&SAPONE: Ricordi, Calderolli, Coco, Rafinha, Lukaian, Fior, Cornacchia, Patricelli, Fusari, Murilo, Gui, Fetic, Zappacosta, Trentin. All.: Scarpitti

PESCARA: Mazzocchetti, Morgado, Eric. Leandro, Coco, Cilli, De Luca, Paulinho, Andrè Ferreira, Quintairos, Belloni, Ferraioli, Scarinci, Petaccia. All.: Palusci

ARBITRI: Di Guilmi di Vasto e De Pasquale di Marsala, crono: Paraste di Ostia Lido

MARCATORI: pt 7’03” Fusari (A&S), 8’53” Lukaian (A&S), st 1’44” Andrè Ferreira (P), 8’37” Gui (A&S), 11’31” e 12’43” Coco (A&S), 17’15” Morgado (P), 19’39” Calderoli (A&S)

NOTE: ammoniti Calderolli (A&S), Quintairos (P), Lukaian (A&S). Espulso al 5’42” del st Lukaian (A&S) per somma di ammonizioni