Futura senza un attimo di sosta: oggi a Lazzaro il recupero col Megara. Saccà: “Siamo fiduciosi”

Tre scontri diretti vinti, contro Palermo, Megara, Lamezia: è una Futura che sta dando l’ennesimo, chiaro, segnale a questo campionato. Angelo Saccà, direttore tecnico dei reggini, fa il punto della situazione a poche ore di distanza dal nuovo scontro con i neroverdi.

“Non si vincono tre scontri diretti per puro caso, ogni partita è stata preparata nei minimi dettagli e in questo momento siamo in un ottimo stato di forma”.

Stasera si gioca nuovamente, a campi invertiti, contro il Megara. Che partita ti aspetti?

“Sarà una partita molto impegnativa, loro sono una ottima squadra con buone individualità e sono in lotta per un posto nei playoff”.

Rush-finale: Futura che può soltanto vincere e sperare in un passo falso del Catanzaro (che deve affrontare proprio il Megara al PalaJonio). Quale è la tua previsione sulla tua squadra e sulla lotta per il primo posto in generale?

“Sono molto fiducioso sulle prestazioni della mia squadra, anche in virtù del fatto che la società ci crede e lo dimostra anche l'ultimo arrivato, Gio Pedotti, un grandissimo giocatore che si è messo da subito a nostra disposizione. Purtroppo, abbiamo sprecato qualche occasione per vincere questo campionato, vedi la partita con Catanzaro in casa e Lamezia all'andata, ora bisogna sperare in un passo falso della capolista ma prima ancora pensare ad ottenere il massimo nelle nostre ultime partite della regular season”.

Mister Saccà conclude con un ringraziamento speciale.

“Un ringraziamento va a tutti i componenti della Futura. Dalla dirigenza allo staff tecnico, passando per i giocatori, il magazziniere e alla sempre presente Marta, il nostro porta fortuna”.

Da tenere presente le non perfette condizioni di Zamboni ed Everton nelle fila di casa; per gli ospiti sarà ancora assente Martella, mentre da valutare i vari Rizzo, Garofalo e Cutrali.