breaking news

09/06/2021 17:03

Gear Siaz, avanti tutta. Festone: “Confermato lo zoccolo duro. In entrata? Lavoriamo su tre innesti”

La Gear Siaz Piazza Armerina è già proiettata alla prossima stagione ed in casa biancoazzurra, a fare il punto della situazione, è il direttore generale Eddy Festone il quale, al momento, ha lavorato sulle riconferme dello staff tecnico e su quella dello zoccolo duro composto dai vari Fabinho, Bruno, Castronovo e Alessandro, ma ne potrebbero seguire altre come evidenzia lo stesso Festone ai microfoni di Gear Siaz TV.

“Ovviamente, come in ogni progetto tecnico avevamo delle priorità, in relazione a quanto il campo aveva mostrato durante la stagione. Il momento economico è particolare la maggior parte dei nostri partner commerciali non ha lavorato, da fine ottobre sino a qualche settimana fa, quindi è ovvio che andranno fatte delle scelte che siano sostenibili nel breve e medio periodo in attesa che la situazione torni alla normalità. Una cosa deve essere chiara i giocatori, per quanto validi sul campo, vanno e vengono la Gear Siaz resta e ci sarà nel tempo. Oltre a Castronovo, Bruno e Fabinho non è detto che non si aggiunga qualche altra conferma, per quanto riguarda Emanuele Alessandro, invece, mi piace considerarlo come un nuovo arrivo dato che non è stato in grado di poter scendere in campo nella stagione conclusasi, sarà il nostro vecchio nuovo acquisto e sono certo che per le qualità e caratteristiche che possiede in questa categoria può dire tranquillamente la sua”.

Riguardo la parte tecnica, Festone rincara la dose sottolineando la fiducia verso Goulart e il suo staff.

“Lo staff tecnico ha lavorato bene, in una stagione piena di imprevisti. Hanno tutti confermato le doti umane che già conoscevamo non risparmiandosi mai e facendo ancor di più nei momenti di difficoltà. Sono al corrente che nel periodo post covid le ‘chiacchere da bar su esoneri e rivoluzioni’ si erano diffuse rapidamente, ma noi eravamo stati chiari con lo staff sin dalla prima sconfitta. Avremmo continuato il nostro progetto con loro e così è stato. Quanto di positivo avevamo visto nel periodo pre-quarantena non poteva essere frutto del caso e quindi era evidente che il problema non era lo staff. Sicuramente abbiamo bisogno di aiuto e di persone vogliose di aiutare quindi chiunque vuole sposare il nostro progetto è sempre ben accetto. Questa stagione Francesco Rizzo dovrebbe tornare operativo al 100% quindi avremo sicuramente un validissimo aiuto in più in un ruolo cruciale che faccia da collante tra società e spogliatoio”.

Quali dunque le strategie per il mercato di questa Gear Siaz?

“Non parliamo sicuramente di segreti di Stato (sorride ndr), ma ovviamente non farò alcun nome in questa sede. Posso dire che puntiamo a comporre un gruppo base di otto unità e completarlo, sino ad un massimo di quattordici, con elementi che potranno crescere e rivelarsi delle piacevoli sorprese. Vogliamo creare un gruppo giovane e affamato che si prepari a migliorare e a puntare al salto di categoria nel giro di qualche stagione, così come già aveva dichiarato ai microfoni di Calcio a 5 Anteprima il vicepresidente La Versa. Stiamo lavorando almeno su tre innesti immediati, con profili in grado di ricoprire il ruolo di ultimo, laterale e pivot. Alcune trattative sono già definite e si attende solo l’ufficialità, è ovvio che non andremo dietro ai mercenari che inseguono l’euro anziché il progetto e che soprattutto non comprendono le difficoltà economiche di questo periodo pandemico”.

Insomma, una Gear Siaz che vuole continuare a crescere e sognare…

“Certamente – conclude Festone. – Negli anni ci siamo attorniati di partner che fanno del lavoro e della crescita uno dei punti di forza e quindi continuare nella nostra evoluzione è l’obiettivo primario, la pandemia ci ha rallentato ma sicuramente non ci fermerà. Tra l’altro non sono da escludersi nuove partnership, insomma siamo un continuo cantiere in costruzione”.