Godego, sfida al Bissuola. Marin: ''Sarà una battaglia, faremo il possibile per prendere punti''

La vittoria per 5-3 con la Dibiesse Miane di una settimana fa ha sicuramente aiutato il Godego a riacquisire un po' più di fiducia, dopo una lunga striscia negativa di sconfitte. E per la formazione biancoamaranto di fiducia ne servirà a quintali, ora che i ragazzi di mister Calabretto si apprestano ad affrontare il temibile Bissuola. Con il portiere dei godigesi Matteo Marin abbiamo cercato di capire che tipo di gara i trevigiani dovranno impostare davanti alla compagine veneziana. 

- Un avverario tosto come il Bissuola arriva in un momento molto complicato: cosa servirà per impensierire i gialloblù? 

"Credo che il tempismo per affrontarli non sia dei migliori visto che siamo nelle fasi determinanti della lotta salvezza, ma proprio per questo motivo ritengo anche che, dal nostro punto di vista, non si debba guardare in faccia a nessuno. Venerdì sarà una battaglia: loro sono una squadra quadrata che sa gestire bene la palla, perciò sarà fondamentale chiudere bene gli spazi e non concedere nulla. Cinismo e determinazione saranno le nostre parole chiave". 

- Il Bissuola ha già vinto il campionato, ma sicuramente non vi darà vita facile: cosa bisogna temere dei gialloblù? 

"Come accennavo prima, possiedono un'ottima gestione palla che, accompagnata alle loro spiccate individualità, ha permesso loro di mantenere un impressionante ruolino di marcia quest'anno. Ma come ben sappiamo, nulla nel futsal si può dare per scontato e noi dovremo fare tutto il possibile per portare a casa punti".

l.m.