Hellas Verona, Juninho: ''Resta un forte rammarico, ma è un altro step per la nostra crescita''

L’Hellas Verona ha fatto il possibile contro la Fortitudo Pomezia, sfiorando una rimonta (da 0-4 a 3-4) che avrebbe avuto del clamoroso nella finale di Coppa Italia di A2.

“Resta un forte rammarico, ma è un altro step per la nostra squadra – spiega a fine gara Lucas Juninho. - Abbiamo un play-off da fare, dobbiamo crescere anche su queste cose. Sono felice ed orgoglioso di aver disputato questa finale con i miei compagni, li devo solo ringraziare. Alla fine stavamo quasi arrivando al pareggio, purtroppo abbiamo fatto degli errori e quando trovi dei giocatori molto cinici di fronte ti puniscono”.

Un "duello nel duello" con Fornari.

“Abbiamo fatto tante battaglie sportive, oggi è uscito vincitore lui – conclude Juninho – io ho cercato di fare del mio meglio ma lui ha meritato il premio come migliore giocatore”.

Il bilancio di Juninho anche alla luce dei pochi mesi di militanza nella squadra veronese.

“Sono arrivato a dicembre, ho trovato un gruppo molto forte che mi ha fatto sentire subito a casa. Stiamo facendo bene, non solo in Coppa ma anche in campionato giocheremo le nostre carte. Dobbiamo migliorare ancora qualcosina, ma ci toglieremo le nostre soddisfazioni”.