Il CCC CoArsa sogna i playoff ma si guarda le spalle. Marvich: ''Prima la salvezza, poi ne parliamo"

Tira il fiato il CCC CoArsa Serramanna, che ha trascorso in stato di semi-relax la prima delle due settimane di pausa che introdurranno la volata di fine stagione. Volata in cui il CCC giocherà di fatto su due fronti: su quello per i playoff, considerando i quattro punti di ritardo dal Sardinia, attualmente quinto, anche se la squadra di Serra - rispetto alle altre concorrenti - deve ancora osservare il turno di riposo (accadrà in occasione dell’ultima giornata); su quello dei playout, in cui purtroppo proprio il fatto di aver fine ui giocato una gara in più costituisce un fattore di rischio nonostante il vantaggio sulle terz’ultime (la coppia sarda Jasnagora-Mediterranea) è al momento di cinque lunghezze.


Insomma, un CCC preso più che mai tra due fuochi, me che per il momento preferisce volgere il proprio sguardo alla parte alta della classifica, come lascia intendere Franco Marvich, autore del gol della vittoria nell’ultima gara casalinga con il Videoton.


“Diciamo che dei playoff se ne può parlare. Certo il primo obiettivo è la salvezza della squadra, quello che viene dopo è tutto di guadagnato”.


Come detto, con un suo gol (il diciannovesimo stagionale) ha regalato la vittoria al CCC Coarsa Serramamna nell’ultimo turno di campionato. Marvich lo ha voluto dedicare ai tifosi.


“Il pubblico ci ha dato sempre una grande mano, non solo contro il Videoton ma durante tutto il campionato ci ha sempre sostenuti. Sono felice di aver segnato il gol che ci ha fatto vincere la partita, è stato un premio per chi viene a vederci”.