Il Celano si veste da corsaro, Cimini modera l'entusiasmo: "Vittoria meritata ma non è stato facile"

E’ stato un Celano a trazione argentina quello che ha espugnato Sulmona concedendo, nella prima giornata del campionato cadetto, il bis dopo la vittoria nella gara d’apertura della Coppa della Divisione. Un successo autoritario quello dei marsicani, anche se nelle dichiarazioni post-partita, mister Fabio Cimini, alla domanda se ritiene che quello di sabato è stato un esordio convincente dal punto di vista del gioco e del risultato, la pensa in maniera differente.


“Sinceramente non mi sento convinto appieno, nel senso che sapevamo di dover incontrare una squadra forte e che ci avrebbe messo sicuramente in difficoltà: il punteggio dice tutt'altro, ma la gara non è stata semplice perché è andata così verso il finale. Abbiamo incontrato anche noi le nostre difficoltà, ma siamo stati bravi ad aggiustare alcune situazioni. Faccio i complimenti ai ragazzi, che sono sempre speciali e spettacolari sotto ogni punto di vista”.


- Per il Sulmona l'espulsione del portiere Tatonetti ha condizionato negativamente la partita, però poi alla fine il Futsal Celano ha vinto meritatamente…


“Credo che un’espulsione, comunque, condizioni sempre l'andamento di un match, soprattutto quando si prepara una gara in un certo modo e con diverse soluzioni che sarebbero potute tornare utili a mister Fonte. Però sinceramente la mia squadra ha giocato come doveva e la vittoria credo sia stata meritata”.


- Tre punti importanti alla prima di campionato perché è importante partire con il piede giusto. Quindi chi ben comincia…


“In teoria è a metà dell'opera… noi siamo solo alla seconda giornata, quindi siamo molto lontani dalla metà, però siamo contenti: ci tenevamo a fare un buon esordio, sia sotto il punto di vista del risultato, che è quello che conta, ma anche dal punto di vista dell'atteggiamento. Adesso testa alla Virtus Libera”.



CLICCA QUI PER GLI HIGHLIGHTS DI SULMONAOGGI.IT