breaking news New

22/02/2021 22:11

Il Corinaldo fa un pieno di fiducia (e di gol): battuto il Russi, domani c'è il recupero con l'ASKL

Al PalaGoretti è ospite il Russi. All’andata finì 4-2 e, oltre a ricordare il gol di Mancini, poco altro da sottolineare se non che avremmo avuto di fronte un’avversaria di quelle che non mollano mai. E infatti la 19ma giornata è un ribaltamento di fronte continuo, un battito del cuore costantemente accelerato. 


LA CRONACA - Nespola scioglie ogni tensione segnando l’1-0. Michelacci, un 2002 davvero promettente, risponde. Il 10’ è lo spartiacque della gara: cartellino rosso all’indirizzo del portiere ospite Masetti e il Corinaldo sale in cattedra: Nespola firma il nuovo vantaggio poi arriva Rossi che inizia a far perdere l’orientamento ai ravennati mettendo in fila un gol più bello dell’altro. Allo scadere sesto fallo per i padroni di casa e bonus tiro libero avversario, ma Perlini blinda il momentaneo 5-1 sul quale si va a riposo. 


Al rientro Gurioli accorcia, seguito a ruota da Michelacci (5-3); Rossi fa uscire dallo stato di apnea il Corinaldo (6-3) ma il Russi non ci sta portandosi a -1 dai locali (6-5) e guadagnando il quinto fallo a favore. Al 16’ è Nespola a riportare i corinaldesi sul +2 ed è Perlini qualche secondo dopo, lucido, a parare il secondo tiro libero di giornata per il sesto fallo del Corinaldo. Non è finita. Al 17’ ancora un tiro libero a favore del Russi (finirà 7 falli a 4), Michelacci questa volta non sbaglia. Ma ci pensano le colonne portanti del Corinaldo a mettere il punto definitivo a una sfida strepitosa: Mancini poi Balducci danno il la per festeggiare (9-6).

 

LE INTERVISTE - Il post partita affidato alle parole del nuovo acquisto Niccolò Rossi e di Christian Perlini.

 

“Ringrazio in primis mister Checco Ferri che mi ha cercato e convinto subito e anche la società Corinaldo per avermi voluto dare questa possibilità - il commento di Rossi. - Vengo da tre mesi di completa inattività e sapevo che sarebbe stata dura, ma mai avrei immaginato così tanto. Fisicamente sto pagando molto il poco allenamento, ma già da martedì mi sento meglio anche se ancora non sono al 100% e non lo dico per presunzione ma perché sono un ragazzo stra-autocritico e quindi voglio dare molto di più per la causa e per la maglia. Oggi - aggiunge - è stata un’emozione unica vincere e segnare perché mi mancavano tutte queste cose per le quali vivo da sempre. Tecnicamente e tatticamente devo lavorare e migliorare ancora tanto ma spero sarà una conseguenza del miglioramento della mia condizione fisica; ora sto giocando per lo più con cuore, voglia, grinta e con quell’ astuzia che fa parte del mio bagaglio calcistico. Ringrazio tutta la squadra per come mi ha accolto e per come, nonostante sia l’ultimo arrivato e con mille difficoltà, in campo mi cerca con fiducia e mi supporta a parole. Dedico la vittoria al mio amico Diego Vagnini”.

 

“Un primo tempo giocato con la stessa fame e cattiveria che abbiamo messo in campo contro il Potenza Picena infatti siamo andati a riposo sul 5-1- la riflessione di Perlini. - Il secondo tempo siamo entrati un po' scarichi rimettendo in partita l'avversario ma, nonostante tutto non abbiamo mai mollato e questo ci ha premiati. La strada è ancora molto lunga e piena di ostacoli, non ci adagiamo anzi possiamo e dobbiamo fare meglio a cominciare da martedì ad Ascoli (recupero della nona giornata, n.d.r.)”.

 


CORINALDO-RUSSI 9-6 (pt 5-1)

CORINALDO: Perlini, Fedeli, Balducci, Rotatori M., Nespola, Pettinari, Mancini Ceccarelli, Bucci, Rossi, Rotatori F., Mendy. All. Ferri

RUSSI: Masetti, Benedetti, Bolotti, Gardi, Cianciulli, Gurioli,Michelacci, El Oirraq, Babini, Caria, Cedrini, Gamberini. All. Balducci

MARCATORI: pt 3’ Nespola, 8’ Michelacci, 12’Nespola, 13’, 14’ e 16’ Rossi; st 4’ Gurioli, 7’ Michelacci, 12’ Rossi, 15’ Cedrini, 15’ Gardi, 16’ Nespola, 17’ Michelacci, 18’ Mancini, 20’ Balducci