breaking news
  • 14/05/2021 22:44 Serie A2 Femminile, playout girone C: Spartak Caserta-FB5 il 23 maggio, gara-2 il 6 giugno
  • 14/05/2021 22:43 Serie A, le nuove date dei playout: Aniene-Mantova sabato 22 maggio, ritorno il 29
  • 14/05/2021 22:39 Piemonte, Serie C1: Avis Isola-Top Five 5-1 nell'anticipo della 7ª giornata di andata
  • 13/05/2021 22:44 Puglia, Serie C1: nel recupero della seconda giornata Futsal Noci-Brindisi 4-1

24/01/2021 10:00

Il Lecco di Parrilla non si ferma più: quarta vittoria di fila, al PalaTaurus cade anche il Cagliari

Quarta vittoria consecutiva per il Lecco, capace questo pomeriggio al PalaTaurus di battere 4-2 il Cagliari nella seconda giornata di ritorno del girone A di Serie B. Una vittoria più che meritata per i ragazzi di mister Pablo Parrilla, decisamente più propositivi in attacco dei colleghi sardi e che hanno dovuto fare i conti con un Cossu, numero uno ospite, in giornata di grazia. Assente Gallinica per infortunio, con Ozeas tenuto precauzionalmente a riposo in vista del recupero di martedì con la Domus Bresso, il tecnico argentino ha potuto contare sui ritorni di Harting, assente nelle ultime due uscite per un problema fisico, e di Scarpetta, subito nella mischia dopo il rientro dal Pescara.

La gara si mette subito in salita per il Lecco, infatti dopo 38'' Castillo devia una conclusione da fuori di Serginho spiazzando l'incolpevole Di Tomaso. Sotto di un gol, il Lecco si riversa in avanti, mentre il Cagliari punta esclusivamente sulle ripartenze. Al 4' Cossu inizia il suo show respingendo di piede un insidioso diagonale di Castillo. Poco dopo è Scarpetta a impegnare il numero uno sardo, con il duello che si ripete altre due volte tra il 10' e l'11' vedendo sempre Cossu vincitore. Al 15' Hartingh in scivolata mette fuori a due passi dal palo, poi centra l'incrocio con una forte conclusione dalla sinistra. Il pareggio è nell'aria e si materializza al 16', quando Cossu nega ancora una volta il gol a Scarpetta ma si deve arrendere sul conseguente diagonale dalla destra di Castillo. Al 18'41" Grandulli si prende il secondo giallo e il Lecco chiude la prima frazione di gioco in superiorità numerica senza però riuscire a sfruttarla.

La ripresa si apre con il sorpasso bluceleste. A siglarlo, dopo 41" secondi, all'ultimo disponibile con l'uomo in più, è capitan Iacobuzio, bravo di tacco a beffare Cossu a distanza ravvicinata su assist di Hartingh. Il Lecco sembra padrone di campo, ma al 6' la schiena di Mentasti è sulla traiettoria di un tiro da fuori di Cabitza. La deviazione è decisiva e Di Tomaso è battuto per la seconda volta. Sul 2-2 il Lecco continua a fare gioco. Riccardi è pericoloso su azione d'angolo davanti a Cossu, Joao da posizione centrale si vede negare per due volte la gioia del gol dall'estremo difensore avversario, ma il 3-2 è proprio merito suo, infilando Cossu tra le gambe servito a tu per tu da Scarpetta al 15'. Da segnalare poco prima anche un palo di Castillo. Al 19' La gara si chiude con il poker siglato da Scarpetta, mentre nei secondi finale c'è gloria anche per Di Tomaso che nega il 4-3 a Serginho. Il Lecco vola e ora la testa va alla Domus Bresso, ospite al Palataurus martedì alle 19.


Ufficio Stampa Lecco