breaking news
  • 22/01/2022 20:43 Serie A2F, girone A: nell'anticipo della 12ª giornata Virtus Romagna-Bagnolo 1-2
  • 22/01/2022 16:41 Serie AF: 12ª giornata, goleada Real Statte in casa della Lazio: termina 4-8
  • 21/01/2022 22:12 Serie A2F, girone B: nel recupero della 11ª giornata Jasnagora-Pelletterie 2-2

28/11/2021 12:37

Il Palmanova continua a correre ed espugna Vazzola: al Vicinalis non bastano Vecchione e Lahaye

Il Miti Vicinalis sapeva perfettamente a cosa andava incontro: una gara che definire complicata sarebbe riduttivo. La formazione ospite friulana infatti, dopo aver ottenuto nella scorsa stagione la salvezza in Serie B a poche giornate dalla fine, in questo avvio di campionato sta sorprendendo tutti (l’8-5 rifilato sul proprio campo al Maccan Prata vi dice qualcosa?) e sembra intenzionata a non far sconti a nessuno. Così è successo che anche i trevigiani si sono ritrovati travolti dall'intensità degli amaranto, non senza però dare filo da torcere, sia ben chiaro. 


LA CRONACA - Il primo tempo è quasi interamente un monologo palmarino. Si parte con un doppio palo in mischia nel giro di una manciata di secondi al 5', fino ad arrivare alla doppietta di Ljuskić che tra il 10' e il 15' stordisce i padroni di casa. Tra i legni e le reti del Palmanova si inserisce tuttavia la traversa del biancorosso Vecchione, che insieme alla ripartenza mal sfruttata dal compagno Lahaye, rappresenta l'unico vero pericolo per la porta protetta dall'esperto Morassi. La partita è caratterizzata anche da un duro agonismo che sfocia spesso in interventi nervosi e schizofrenici, puniti puntualmente con il cartellino giallo.


La seconda frazione di gioco vede invece la reazione rabbiosa dei padroni di casa. Il Miti Vicinalis, infatti, al 7' della ripresa, sempre all'interno del solito clima teso e nervoso dove il fischietto del duo Filannino-Boldrini miete ulteriori vittime, Vecchione avvia e conclude con la collaborazione di Laino l'azione che porta al momentaneo 1-2. I trevigiani sembrano finalmente avere l'inerzia del match dalla loro parte, ma le ali dell'entusiasmo vengono tarpate un minuto dopo dal gol in contropiede di Sluga. 


La rete friulana non taglia del tutto le gambe ai ragazzi di Peruzzetto che rispondono a tono con il gol di Lahaye al 13'. Al 17' sul punteggio di 2-3 la panchina biancorossa si gioca la carta del quinto di movimento, ma la situazione non cambia, poche sono le iniziative potenzialmente mortifere. Negli ultimi due minuti il Palmanova centra addirittura due traverse. Al suono della sirena esplode l'esultanza degli amaranto. 


IL COMMENTO - È stata una partita sicuramente tesa. La quantità di cartellini gialli e di proteste da ambo le parti ne è una prova tangibile. Il Palmanova nei primi venti minuti ha tenuto il pallino del gioco, con il Miti Vicinalis che tentava di ferire soprattutto in contropiede. Nella seconda frazione però gli ospiti hanno un po' subito e patito il rientro in partita del Vicinalis che ha cominciato a tirare fuori la cattiveria necessaria; troppo tardi purtroppo.

Il Palmanova continua dunque a viaggiare su ritmi sorprendenti entrando ora in zona play-off - anche se l'Isola 5, sesto, ha due gare in meno - mentre il Miti Vicinalis scende in zona retrocessione al penultimo posto, complice anche il primo successo stagionale del Sedico. 


MITI VICINALIS - PALMANOVA 2-3 (pt 0-2)

MITI VICINALIS: Vendrame, Otero, Wade, Vecchione, Genovese, Laino, Garrote, Lahaye, Silvestrin, Mabchor, Zuliani, Cescon. All. Peruzzetto

PALMANOVA: Mazzilis, Dakir, Cirulli, Rovere, Ljuskić, Sluga, Kandić, Morassi, Langella, Sovdat, Breda. All. Gallarati

ARBITRI: Filannino di Jesi, Boldrini di Macerata, crono: Mariano di Mestre

MARCATORI: pt 9'36" Ljuskić (PA), 14'24" Ljuskić (PA), st 6'24" Vecchione (MV), 7'50" Sluga (PA), 12'32" Lahaye (MV)

NOTE: ammoniti Vecchione (MV), Sluga (PA), Vendrame (MV), Ljuskić (PA), Laino (MV), Kandić (PA), Langella (PA), Otero (MV)